No-Instagram

 

Un cambiamento che ha creato molto scalpore e rabbia negli utenti di Instagram, che a partire dal prossimo anno potrà vendere le foto caricate dagli utenti.

L’applicazione recentemente acquisita da Facebook, infatti, dal 16 gennaio prossimo, in seguito ad una modifica ai Termini d’uso, potrà rivendere le foto degli utenti senza bisogno di permessi e senza ricompense.

Instagram potrà:

  • Trasmettere le informazioni degli utenti a Facebook, società affiliate e inserzionisti.
  • Utilizzare le foto per la pubblicità seguendo il modello delle notizie sponsorizzate di Facebook (anche una persona senza un profilo Instagram potrebbe trovarsi dentro un’inserzione, se fosse presente nella foto di un amico, scelta come pubblicità)
  • Non specificare che un dato elemento sul sito è un’inserzione pubblicitaria.
  • Considerare l’utilizzo del servizio come accettazione implicita delle condizioni, dando come unica alternativa la cancellazione dell’account.

 

Il risultato è stato un gran fervore in rete, dove si sta diffondendo una protesta di massa contro Mark Zuckerberg. Molti sono infatti gli utenti che, su Twitter o su Instagram stesso, tramite foto, sottolineano il loro disappunto e dichiarano di voler procedere alla cancellazione dell’account.

La società si difende, indicando i cambiamenti come atti a ribadire la proprietà delle foto, ma gli utenti non sono per niente d’accordo con questa manovra.

E voi come reagirete? Continuerete a utilizzare il programma?

Avatar
“Nata a Parma il 18 Settembre 1991, da piccola passavo pomeriggi interi spiando mio cugino, da dietro le spalle, mentre giocava a Nintendo e Play Station. Crescendo, son passata ad avere io il joystick in pugno, e a picchiare duro a Tekken! ;) Appassionata dalla tecnologia in generale, dopo aver spolpato il mio vecchio telefono Bada, sono definitivamente passata ad Android, grazie al mio geek-fidanzato che mi ha trasmesso il pallino del Galaxy Nexus, ora inseparabile. Dalla fusione tra passione per la tecnologia e per la scrittura, nasce la mia collaborazione per TecnoAndroid.”