Nel Marzo di quest’anno una giovane dipendente, addetta alla produzione dei chip, è morta dopo aver combattuto (invano) in cancro che la affliggeva da tre anni. La dipendente prestava servizio nei laboratori di Samsung nella produzione di chip.

La società è accusata dal Governo coreano (Corea del Sud), il quale ritiene che la dipendente sia morta per cause riconducibili alla società, in quanto tale lavoro può provocare il cancro.

La donna aveva  36 anni, e ha lavorato nell’impianto di Samsung per ben 5 anni.

La società si difende dicendo che la donna ha lavorato in un impianto senza rilevatore di radiazioni, a contatto con agenti cancerogeni come il benzene.

Porgiamo le più sentite condoglianze alla famiglia della sfortunata donna.

Vincenzo
Sono uno studente di Economia, classe 1988. Da sempre sono appassionato di tecnologia e in particolar modo sono un fan di Android. Il mio primo Smartphone Android è stato il Sony Xperia P, dal giorno in cui ho avuto questo dispositivo tra le mani sono rimasto estasiato dalla miniera di risorse offerta da Android ed è per questo che seguo sempre da vicino le vicende riguardanti il mondo di Android. Mi cimento a capire e a sfruttare le innumerevoli risorse che il mio Smartphone mi offre. Inoltre mi piace informarmi e tenermi aggiornato su tutto ciò che riguarda la tecnologia in generale. Svolgo il ruolo di articolista/blogger dall’ Agosto 2012, prima di entrar a far parte di Tecnoandroid.it ho collaborato per altri siti sempre attinenti a questo tema. Mi piace dialogare con le persone e dare consigli su ciò che è l’elettronica in generale.