Due anni e mezzo fa, alcuni utenti notarono e segnalarono a Google un bug di Android che si presentava durante la risoluzione di un nome host su un dominio locale conosciuto anche con il codice errore 8030, nonostante le segnalazioni il team di Google non ha mai fornito nessun aggiornamento risolutore.

Dopo  due anni e sei mesi  Google ha annunciato che il bug sarà finalmente risolto.

Ecco le dichiarazioni di Google:

“Guys, it was a matter of prioritization and resources. We don’t have people to put on every requested feature and we certainly were not idle during this time. I apologize it took so long. I can’t say what the next version will be (neither know it nor can discuss it) but it will be after 4.2, which has already gone out.”

Ecco la traduzione

“Ragazzi, fu una questione di priorità e risorse. Non abbiamo persone da mettere su ogni aspetto richiesto e certamente non siamo stati inattivi durante questo periodo. Mi scuso per il tempo trascorso. Non posso dire quale sarà la prossima versione (non la conosco nè posso discuterne), ma sarà dopo la 4.2, che è già uscita.”

Per la serie “meglio tardi che mai”