Con la diffusione degli Smartphone, sono nate molte applicazioni come WhatsApp, Skype, Viber, Tango che offrono servizi di messaggistica richiedendo solo la connessione internet.

Un bel risparmio per gli utenti, i quali hanno visto addirittura dimezzare l’uso degli sms ad appannaggio dell’utilizzo di questi programmi completamente gratuiti.

Gli SMS fino a qualche anno fa rappresentavano essere una fetta importante degli introiti degli operatori, oggi con il sorgere di tali applicazioni le tendenze sono cambiate.  Secondo la società di analisi Ovum, sembra che l’uso di piattaforme di messaggistica istantanee, come Whatsapp, Facebook, Viber, Messenger, hanno portato una perdita per gli operatori mobili pari a 17,7 miliardi di euro in un anno. Va ricordato che tali servizi includono anche l’invio e la ricezione di foto e di chiamate.

Leggi anche:  WhatsApp: gli esperti sono sicuri che la salute di chi usa la chat è in pericolo

Ecco brevemente quanti messaggi vengono inviati con le diverse applicazioni:

  • Whatsapp 10 miliardi di messaggi al giorno
  • Skype oltre 40 milioni di utenti online
  • Facebook 1 miliardo di utenti iscritti