L’UMIDIGI A1 Pro, ha “ridefinito la fascia degli smartphone entry-level”, grazie al suo ottimo rapporto prezzo-prestazioni. Con un margine ristretto, l’UMIDIGI A1 Pro cattura i riflettori poiché configurazioni simili sono rare in questa fascia di prezzo.

In questo articolo, daremo un occhiata alla carica rapida. L’UMIDIGI A1 Pro è il telefono con la ricarica più veloce finora. Potrete infatti semplicemente collegarlo per alcuni minuti per avere un significativo quantitativo di batteria.

Il vero video girato indica che la ricarica completa richiede solo 100 minuti mentre l’iPhone X con lo stesso tempo di ricarica ha raggiunto solo il 70% circa. Potrebbe essere un vero toccasana per chi ne fa un utilizzo prolungato giornaliero con un uso intensivo nell’arco dell’intera giornata e beneficiando di prestazioni impressionanti.

UMIDIGI A1 Pro è la nuova proposta di fascia bassa della casa cinese che non teme i giganti

 

Il device è disponibile in tre varianti cromatiche: Moonlight Silver, Icy Blue, Pitch Dark. A bordo troviamo il sistema operativo Android 8.1, una CPU MediaTek MT6739, 4x Cortex-A53, fino a 1,5 GHz. La GPU è una IMG 8XE 1PPC a 570MHz. A bordo troviamo inoltre, 3 GB di RAM + 16 GB di ROM.

La batteria è da 3150 mAh, 4,4 V. Il display è un unità da 5,5 pollici, a schermo intero con un rapporto di aspetto 18:9. La fornitura del pannello è affidata a SHARP. La risoluzione è in HD +, 720×1440 a 293PPI. Sono presenti anche diversi sistemi di sblocco: il Touch ID ed il Face ID. La fotocamera posteriore è composta da due sensori da 13MP + 5MP, con apertura F2.0. Sul fronte invece, troviamo una fotocamera anteriore da 5MP con F2.4.