spiati whatsappIn un’era tecnologica come la nostra, dove è necessario inserire dati privati, nonostante le garanzie di sicurezza, è sempre normale avere un po’ di sospetti sulla reale protezione dei nostri dati, soprattutto all’ombra dell’ultimo caso di Facebook e Cambridge Analytica.

La paura può portare anche a chiedersi se non sia possibile che qualcuno stia spiando le nostre chat private di Whatsapp. Che sia o meno paranoia, anche se fondata, è possibile capire se, in effetti, ci sia qualcuno sta sconfinando nel nostro spazio personale di Whatsapp.

E come scoprirlo? Ci sono metodi disponibili sia per Android che per dispositivi iOS. Innanzitutto, è bene ricordare che esistono programmi da PC come WhatsApp Web e Whatsapp per Windows e macOS che permettono di utilizzare l’applicazione dal computer. Per farlo, è necessario che il cellulare sia connesso ad internet e che sia stato associato al programma per computer tramite scansione del QR code. Il rischio è rappresentato dal fatto che i due dispositivi non devono per forza essere collegati alla stessa rete Wi-Fi per funzionare.

Per fortuna, esiste un modo per controllare tutti gli accessi non autorizzati. Per farlo, bisogna andare sulle Impostazioni di Whatsapp del cellulare e da lì controllare la lista di tutti gli ultimi accessi eseguiti tramite WhatsApp Web o WhatsApp per computer. Da qui sarà possibile interrompere tutti gli accessi da computer e, per farlo nuovamente, sarà necessario fare una seconda scansione di un secondo QR code. Cosa che, ovviamente, non sarà possibile per degli eventuali malintenzionati.

Whatsapp: fate attenzioni alla vostra privacy

Per Android, basterà cliccarci sopra e selezionare Disconnetti, mentre per iPhone sarà necessario scorrere da destra a sinistra per poi premere Disconnetti. Altrimenti, per eliminare tutti gli accessi in una volta sola, basterà premere su Disconnetti da tutti i computer per poi confermare il comando.

Esistono anche delle cosiddette applicazioni-spia che possono comunicare le tue informazioni personali e trasmetterle a terzi. Per scoprirle e bloccarle è necessario seguire i seguenti punti.

Se disponi di un dispositivo Android, vai su Impostazioni e verifica la presenza di applicazioni con permessi da amministratore. Seleziona Sicurezza e Amministratori dispositivo: così facendo, potrai verificare la presenza di app a te sconosciute o sospette. Una semplice ricerca sul motore di ricerca potrà aiutarti a capire la natura di determinate app.

Per sbarazzarti di alcune app, basta deselezionare la spunta sulla sua icona e poi disinstallarla dal dispositivo. Se invece possiedi un dispositivo iOS, puoi stare più tranquillo. L’installazione di app-spia è più difficoltosa, ma non è impossibile, soprattutto se ti sei affidato alla procedura di jailbreak.

Per verificare comunque la presenza di app-spia che controlla le vostre conversazioni Whatsapp, vai su Impostazioni, seleziona Generali e poi Spazio libero iPhone.  Comparirà lì la lista delle app e, se ne troverai di sospette, basterà eliminarle. Questo per le versioni dalla 11 in poi; se disponi di una versione precedente, segui questo percorso: Impostazioni > Generali > Spazio sul dispositivo e su iCloud > Gestisci Spazio.