wind rimodulazioniI clienti Wind precedentemente si son visti arrivare un SMS nel quale venivano informati della variazione della base di fatturazione e del conseguente aumento della tariffa dell’8,6%. Dopo questo messaggio dopo pochi giorni è comparso sul sito ufficiale della compagnia italiana una pagina in cui si avvisa la clientela di queste variazioni e vengono comunicate altre importanti informazioni al riguardo.

Ancora una volta ci troviamo a parlare delle ormai famose rimodulazioni delle tariffe ad opera di Wind in seguito alla legge n.172 del 4 dicembre 2017 che obbliga tutte le compagnie telefoniche (e non solo) al ritorno al regime di tariffazione su base mensile anziché su 28 giorni.

Viene quindi confermato l’innalzamento delle tariffe (come già comunicato per SMS), al quale però va ad aggiungersi un aumento dei servizi erogati. Infatti la compagni assicura, sempre sulla pagina ufficiale, che a seguito dell’innalzamento delle tariffe dell’8,6% ci sarà anche un conseguente aumento del 10% dei servizi erogati, che si traduce in un aumento dei minuti, degli sms e dei giga previsti inizialmente dalla promozione sottoscritta dall’utente.

Wind: buone e cattive notizie per tutti i clienti sia fissi che mobili

Tuttavia non tutte le offerte telefoniche di Wind subiranno la stessa sorte, e quindi una rimodulazione dei servizi erogati a seguito dell’aumento di tariffa.
L’operatore per ora ha fornito solo un elenco delle tariffe che subiranno la variazione sopra citata (variazione della tariffa e dei servizi erogati) che riportiamo qui di seguito:

Wind 8, Wind 5, Wind 4, Mega One, Linea Mobile Tre a Zero, Linea Mobile Minuti Inclusi, Linea Mobile Liberty, Internet 5 GIGA, Internet 5 GIGA Professional, Internet 30 GIGA, Internet 30 GIGA Professional, Internet 20 GIGA, Internet 10 GIGA Professional, All Inclusive Unlimited Full Edition, All Inclusive Unlimited Premium, All Inclusive Top Mondo Professional, All Inclusive Smart SIM Edition, All Inclusive Smart 300 Sim Edition, All Inclusive Smart 300 All Inclusive Smart, All Inclusive Silver, All Inclusive Silver SIM Edition, All Inclusive Plus, All Inclusive Platinum SIM Edition, All Inclusive Platinum New, All Inclusive New, All Inclusive Gold SIM Edition, All Inclusive Gold New, All Inclusive Gold, 50 Special, Wind Magnum 20 GIGA, Wind Magnum 30 GIGA, Wind Magnum Pro 30 GIGA.

Quindi di fatto chi possiede una di queste tariffe non rimane penalizzato, ma anzi trae vantaggio della rimodulazione dell’offerta da parte di Wind.

Non ha invece fornito nessuna informazione per quanto riguarda le promozioni pensate per le comuni SIM ricaricabili.
Il gestore comunica inoltre che vi saranno delle offerte che invece non subiranno nessuna variazione ma anzi
la spesa annuale si ridurrà del 7,9% in quanto l’importo del rinnovo mensile e la quantità di traffico incluso rimarranno gli stessi, cambierà soltanto la base di fatturazione passando da 28 giorni a mensile.

Ancora non si può confermare nulla ma ci si aspetta che anche 3 Italia, per via della fusione con Wind, seguirà la stessa strada.
Per quanto riguarda i clienti Vodafone, dapprima soggetti a un aumento dell’8,6%, mantengono le stesse tariffe pero su base mensile.
I clienti Tim invece subiranno un aumento dei costi dll’8,2% anziché dell’8,6% come previsto inizialmente (sforzo assai minore rispetto alle altre compagnie).

Dobbiamo poi affrontare la questione rimborsi, infatti se la propria opzione è stata rinnovata tra il 3 e il 15 aprile, la differenza verrà rimborsata automaticamente sul proprio credito telefonico, proprio per via di questa riduzione. Per tutti gli altri, invece, il rimborso avverrà entro il mese di maggio 2018. In ogni caso si parla di importi minimi.