WhatsAppWhatsApp è indubbiamente una delle applicazioni più utilizzate al mondo, ogni utente Android possiede una versione installata sul proprio terminale. Sebbene sia molto comoda ed accessibile, uno dei suoi più grandi problemi consiste nell’eccessivo consumo di batteria. Esistono dei trucchi o piccoli accorgimenti con i quali è possibile ridurlo in maniera più che significativa.

Ciò che rende WhatsApp una vera e propria mangiatrice di batteria è la sua esecuzione in background. Sia chiaro, è pressochè fondamentale mantenerla attiva, viceversa i vari messaggi non vi verranno recapitati sino a quando non la riattiverete.

WhatsApp: i trucchi per consumare di meno

Di conseguenza, il nostro trucco non consiste nel rimuovere definitivamente l’avvio in background, ma semplicemente limitarlo alle chat più importanti. Android è indubbiamente un sistema operativo molto user friendly. Molti di voi sapranno che esiste la possibilità di impostare o limitare il numero di notifiche mostrate a schermo.

Il trucco per risparmiare batteria consiste proprio in questo. All’interno di WhatsApp impostate le notifiche esclusivamente per le chat più importanti. Solamente i messaggi di alcuni contatti verranno mostrati a schermo, per tutto il resto sarà necessario aprire l’applicazione.

In questo modo si può limitare l’esecuzione e le richieste di WhatsApp in background. Il risparmio di batteria sarà notevole.

Parallelamente, nel caso in cui vogliate risparmiare anche memoria interna, ricordatevi di cancellare le chat più corpose, ma sopratutto di non selezionare il download automatico di tutti i file. In questo modo non andrete ad intasare la memoria interna del vostro dispositivo Android.