whatsapp

Una notizia molto importante potrebbe cambiare la vita a milioni di persone che utilizzano WhatsApp. La piattaforma di messaggistica istantanea nel corso delle prossime settimane cambierà i suoi regolamenti interni, proponendo una modifica tendenzialmente impopolare.

La novità è stata riportata nelle scorse ore dal canale WABetaInfo, portale sempre molto informato riguardo le dinamiche della chat.

Proponiamo, in formato integrale ed in traduzione italiana, il tweet di WABetaInfo:

“News: al fine di rispettare i nuovi termini di servizio WhatsApp (disponibile in futuro, forse entro il 25 maggio), WhatsApp richiede di avere almeno 16 anni per utilizzare i loro servizi (13 è l’età minima, attualmente)”.

WhatsApp, addio 16enni

In pratica, riassumendo il corpo del tweet, tutti coloro che hanno meno di 16 anni non potranno utilizzare la chat di messaggistica istantanea.

Una voce del genere era emersa già nel corso degli anni e dei mesi scorsi. A differenza delle indiscrezioni, però, ora pare esserci l’ufficialità.

Cosa cambia per i minori di 16 anni

Non sappiamo ancora quali saranno i passaggi richiesti in fase di registrazione, né tanto meno se la piattaforma chiederà, da qui in futuro, accertamenti sull’età dei propri utenti.

Ricordiamo che per WhatsApp si tratta di una rinuncia non da poco. Estromettere di colpo tutti i 16enni dalla chat significa rinunciare a milioni e milioni di utenti su scala globale. Il pubblico degli adolescenti, da sempre, è quello più fedele al servizio ora di proprietà Facebook.