Postepay: truffe e furti di soldi, la sicurezza prima di tutto per Poste Italiane

La Postepay è un ottimo metodo per conseguire ogni tipo di acquisto anche online mediante i siti e-commerce. Non a caso Poste Italiane riesce ad implementare ogni volta sempre di più quella che è la sua carta più distribuita in assoluto.

Il massimo dell’espressione della Postepay è certamente il modello Evolution, il quale è stato plasmato a immagine e somiglianza di ogni cliente. La nota carta è dotata anche di un IBAN che consente di avere un conto corrente sul quale magari potrete accreditare il vostro stipendio. Quello che però lascia sbalorditi e certamente il livello della sicurezza innalzato alle stelle.

Postepay, in questo modo non saranno più possibili truffe di nessun genere

Tutte le transazioni sui siti di Poste Italiane e sui siti esterni convenzionati al protocollo 3D Secure (Verified by Visa o Mastercard SecureCod) e sono autorizzate con una password dinamica inviata con un SMS gratuito al numero di cellulare rilasciato a Poste Italiane.

Per aderire al Sistema Sicurezza web, il cliente deve associare un numero di cellulare alla propria carta Postepay nominativa, presso un ATM Postamat oppure in ufficio postale ed abilitare quindi la propria carta al 3D Secure attraverso la procedura online presente sul sito di Poste Italiane.

Al momento del pagamento su siti aderenti a Verified by Visa o Mastercard Secure Code, oltre all’inserimento dei dati della carta di pagamento, viene obbligatoriamente richiesta la digitazione dell’OTP (One Time Password). L’OTP da inserire viene inviato, di volta in volta, da Poste Italiane con un SMS gratuito al numero di cellulare associato alla carta.