Mozilla Firefox, niente pubblicità invasive
Mozilla Firefox, niente pubblicità invasive

Quello che è successo con Facebook e Cambridge Analytica ha messo in allarme non solo gli utenti, ma anche diverse società che operano in questo settore. Mozilla è stata una della prime a fare qualcosa dopo lo scandalo cancellando le pubblicità del social network da Firefox. Era solo la prima mossa e adesso è arrivata la seconda, ma solo per iPhone e iPad, quindi per i dispositivi iOS. D’ora in poi, il browser della compagnia impedirà ai siti web ti tenere traccia dei nostri dati di navigazione.

Blocco del tracciamento incorporato

Firefox presenta un’opzione chiamata protezione del tracciamento che blocca il software di tracciamento incorporato nei siti Web. Questo, a difesa dagli stessi proprietari del sito, le società dietro gli annunci pubblicitari e i giganti della tecnologia come Facebook, ma anche Google. La funzione è attiva di default già da giovedì 12 aprile.

Il fatto di averlo implementato questa novità solo su iOS va visto come un test sul campo. Se tutto andrà bene, l’opzione verrà aggiunta anche alle altre versioni del browser di Mozilla. In ogni caso, ci saranno un paio di effetti collaterali, uno positivo e l’altro negativo. La navigazione diventa più veloce accoppiato ad un minor consumo della batteria, ma può capitare che alcuni siti web possano caricarsi in malo modo. I vari test fatti nel corso di questi mesi però, ha permesso di ridurre sensibilmente questo tipo di avvenimento.

“In Mozilla abbiamo sempre creduto che sia importante rispettare la privacy delle persone e dare loro il controllo per decidere quali informazioni vogliono condividere e quali informazioni non fanno. Ora più che mai i consumatori chiedono questo alle aziende con cui condividono i loro dati” queste le parole del vice presidente della compagnia.