WhatsApp, l'uovo di Pasqua 2018 truffa già oltre 300 mila utentiGli hacker non si stancano di approfittare delle date commemorative per diffondere nuove minacce. La prossima festività “poco dolce”, infatti, sarà Pasqua. Il nuovo pericolo promette un buono da scambiare con cioccolatini pasquali. Il mezzo, il consueto WhatsApp.

Inviato dal messaggio di WhatsApp, la nuova minaccia chiede agli utenti della piattaforma di messaggistica di rispondere a tre domande sulla Pasqua: 1) quale dono è comune ricevere a Pasqua?; 2) Il coniglietto pasquale simboleggia cosa? e 3) quale paese celebra la Pasqua con le persone che fanno guerra alle uova invece di mangiare il cioccolato?

Secondo diverse società di sicurezza digitale, gli hacker usano queste domande per dare alla truffa un’immagine di vera promozione. Rispondendo alle domande, indipendentemente dalle risposte e accettando il presunto dono, l’utente autorizza la ricezione di notifiche di hacker sul suo telefono cellulare.

Sia l’URL che circola attraverso l’applicazione di messaggistica che i falsi e-commerce intendono rubare dati personali e finanziari e, quindi, utilizzarli in altre truffe, come l’iscrizione a servizi SMS a pagamento e acquisti su carte di credito“, dicono gli esperti.

Secondo i calcoli dell’azienda, almeno 300 mila persone sono state colpite al momento dalla truffa dell’uovo di cioccolato di Pasqua nelle ultime 24 ore. Per evitare di cadere in queste insidie, l’esperto raccomanda di adottare programmi di sicurezza che forniscono la funzione anti-phishing per bloccare il tentativo di rubare i dati. “Inoltre, è importante che l’utente abbia l’abitudine di assicurarsi che la promozione e le pagine di Facebook appartengano veramente ai marchi a cui sono destinati“, affermano ancora gli esperti mettendo in guardia gli utenti.