banche e conti correntiL’ABI, l’Associazione Bancaria Italiana, la Confindustria delle banche, ha consegnato dei premi alle banche italiane per le 15 migliori innovazioni digitali che hanno portato benefici ai clienti e non solo. È anni oramai che le banche stanno investendo molto sulla digitalizzazione, sia per accogliere nuovi clienti con procedure più semplici e rapide, sia per snellire il lavoro interno utilizzando l’aiuto dato dalla tecnologia per operare con più efficienza e velocità. Diamo ora un’occhiata a queste esperienze di digitalizzazione:

 

1) Una semplice foto per l’F24. Grazie a questa innovazione portata da Banca Mediolanum adesso per pagare l’F24 basta fare una semplice foto al modulo: rapidità e comodità.

2) Smartwatch e piccole operazioni. Creval ha sviluppato un’applicazione per smartwatch che permette di gestire carte, conti correnti e operazioni, oltre che a inviare piccole somme di denaro.

3) Una carta di credito da polso. Unipol ha sviluppato una carta di credito della forma e dimensione di una SIM che si può inserire facilmente in un braccialetto, e permette dei pagamenti come fosse una vera carta. Perfetta per evitare di portare il portafogli in luoghi affollati.

4) Coworking per startup. Nel premio non rientrano solo innovazioni tecnologiche ma anche innovazioni di “strategie”. La Bcc Cesena e Cariparma hanno iniziato dei programmi di finanziamento ottimi per giovani e studenti, tramite spazi di coworking, credito e collaborazione con istituti scolastici.

5) Portale per conti. Tra i finalisti spicca anche Bancaperta di Creval, un lavoro volto af offrire un portale semplice ed efficacie per conti e famiglie.

6) Prestiti per imprese in 48 ore. Ing ha presentato invece un tipo di prestito “Prestito Arancio Business”, che permette di avere un finanziamento in 48 ore per le Pmi, ovviamente se accettato. Inoltre altre banche come Ubi Banca e Bnl lavorano in questo senso con progetti volti l’uno a far trovare alle aziende il prestito più adatto per le loro esigenze, l’altro per stimolare gli investimenti.

7) Un impiegato virtuale per chiedere informazioni. Creval ha progettato una nuova chatbox “Ambrogio” con cui i clienti possono velocemente interagire per chiedere semplici informazioni o per interfacciarsi con la banca.

8) Family bancker. Per i professionisti Banca Mediolanum ha pensato a una nuova app per gestire i clienti, che sta riscuotendo grande successo.

9) Open Bank. L’idea di Banca Sella è invece la seguente: aprire i propri servizi a sviluppatori esterni. In questo modo cercano di migliorare ancora più la propria piattaforma tramite una collaborazione con start-up e professionisti esterni alla banca.

10) Un algoritmo per le fatture. Unicredit ha lanciato UC Balance, un ottimo algoritmo per gestire pagamenti e fatture.

11) Blockchain per aste. Interessante la proposta di Credito Valtellinese, volta ad usare la blockchain per migliorare il sistema delle aste.

12) BNL e il cfo virtuale. Il servizio finalista di BNL è un progetto basato su machine learning e big data che, tramite informazioni sui propri clienti, permette di prevedere il credito richiesto dalle aziende e automaticamente proporlo. Simile al progetto di Intesa SanPaolo “The Customer Sphere”.

13) “Tube Experience”. Findomestic mette a disposizione questo progetto che porta sullo smartphone ogni possibile funzione per i clienti.

14) Sostegno all’ambiente. BPER Life4Energy e Bnl-Banca lanciano dei progetti volti all’ambiente, con finanziamenti per la ristrutturazione energetica degli edifici con energie rinnovabili.

15) Riconoscenza per i nuovi comunicatori. Bnl si è aggiudicata la finale anche per il progetto “Explorer” che, nel Maker Faire 2017, fiera per l’innovazione che si svolge ogni anno, ha presentato dando fiducia i progetti e l’innovazione che il settore richiede e vuole intraprendere.