Samsung Galaxy Note 9, forse si ritorna a sperare per il sensore di impronte sotto al display
Samsung Galaxy Note 9, forse si ritorna a sperare per il sensore di impronte sotto al display

Samsung Galaxy Note 9 è passato dal database di GeekBench. Di questa notizia vi abbiamo parlato nell’articolo pubblicato di mattina ma adesso vi riveliamo che Galaxy Note 9 è presente anche sul sul sito ufficiale Samsung. Come riporta Androidu.ro, il dispositivo è nelle pagine di supporto di Samsung Africa, Sud Africa e Morocco sotto il nome SM-N960U.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy, tutti gli smartphone che verranno aggiornati ad Android P

È il nome in codice della versione destinata al mercato americano e quindi caratterizzata dalla presenza dello Snapdragon 845 prodotto da Qualcomm. La pagina di supporto del sito Samsung non solo conferma l’esistenza dello smartphone in arrivo dopo l’estate ma anche il supporto alla S Pen.

È una caratteristica unica per questa serie perché rivoluziona il modo di comunicare ed utilizzare lo smartphone. Su Galaxy Note 8 ad esempio è possibile creare emoji, realizzare GIF animate o disegnare sulle tue foto, rendendole uniche, oltre a prendere appunti o scrivere quello che si sta pensando direttamente nell’app messaggi.

Galaxy Note 9 sul sito Samsung

Samsung Galaxy Note 9, la possibile scheda tecnica

Galaxy Note 9 dovrebbe presentarsi agli occhi degli utenti con un design molto simile a quello di Galaxy Note 8. Anche lo schermo da 6.3 pollici di diagonale di quest’ultimo dovrebbe essere lo stesso ma con alcuni miglioramenti alla luminosità e al vetro di protezione che consentirebbero a Samsung di parlare di Infinity Display 2.0.

Il cuore del dispositivo, nella versione venduta in Europa, sarà l’Exynos 9810 con processore Octa Core, 6 GB di RAM e forse 128 GB di memoria interna. Il comparto multimediale dovrebbe essere lo stesso di Samsung Galaxy S9+, e quindi con una doppia fotocamera posteriore che adatta l’apertura focale in base alla scena inquadrata.

Sempre sul retro dovrebbe esserci il lettore di impronte digitali. In realtà su questo non siamo molto sicuri considerate le continue indiscrezioni, ogni volta puntualmente smentite da altri rumor, sulla possibilità che lo scanner venga integrato nello schermo come su Huawei Mate RS.

Scontata la presenza di una connettività completa, di un comparto audio di qualità e di Android 8.1 Oreo come sistema operativo. Qualche dubbio, invece, rimane sulla batteria che secondo alcuni fonti vicine a Samsung sarebbe un’unità da 3850 mAh con il supporto alla ricarica rapida e a quella wireless.