Playboy ha disattivato il suo account di Facebook
Playboy ha disattivato il suo account di Facebook

Per chi non si fosse ancora stancato dello scandalo relativo a Facebook e a Cambridge Analytica ci sono altre novità più leggere, se così si possono definire. In questi giorni molte figure note e varie aziende hanno fatto capire la loro posizione in merito. Mgari non è stato fatto a parole, ma con una mossa abbastanza significativa. Si tratta di cancellare gli account presenti sul social network e a questo giro è stato Playboy a farlo.

#deletefacebook

Con un comunicato stampa fatto uscire la sera di martedì 27 marzo 2018, la nota rivista d’intrattenimento per adulti, per così dire, ha annunciato il suo ritiro da Facebook. Gli account che Playboy Enterprises gestiva avevano circa 25 milioni di fan, non pochi. Come già detto, è solo l’ultima azienda ad unirsi all’hashtag che si vede sempre più spesso su Twitter, #deletefacebook.

Come qualcuno ha fatto notare, Playboy non gode più dell’influenza sociale, positiva o negativa che sia, che aveva un tempo. I milioni di fan delle pagine però dimostrano che ha ancora un certo prestigio. Per Facebook è un altro duro colpo visto che proprio la “rivista” aveva dichiarato che il social network ormai offriva il suo più vasto pubblico. Questo era dovuto al fatto che per un certo periodo, Playboy aveva smesso di pubblicare nudità.

“Le recenti notizie sulla presunta cattiva gestione dei dati degli utenti di Facebook hanno consolidato la nostra decisione di sospendere la nostra attività sulla piattaforma in questo momento. Ci sono più di 25 milioni di fan che si impegnano con Playboy attraverso le nostre varie pagine di Facebook, e non vogliamo essere complici nell’esporli alle pratiche riportate”. Questo è uno stralcio della dichiarazione ufficiale fatta e ripresa da TheVerge.