WhatsApp, multa per gli utenti TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia da 250 euro

Per molti anni WhatsApp ha costituito una soluzione alternativa per tutti coloro che avessero il bisogno di comunicare con qualcuno. In più c’è da tener conto che questa soluzione ha permesso anche di abolire confini, distanze e costi.

L’applicazione è infatti gratuita e non fa distinzione se gli utenti si trovino nello stesso paese, nella stessa casa o magari a 10.000 km di distanza. Nonostante i tanti aspetti positivi costituiti anche dalle funzioni, WhatsApp a volte può creare qualche problemino agli utenti.

Whatsapp, gli utenti sono nel panico: arriva un messaggio multa da 250 euro

Gli aggiornamenti frequenti che l’app riporta, permettono agli utenti di avere sempre il meglio a disposizione, anche se non è tutto oro quello che luccica. Infatti la nota applicazione, pur essendo super sicura, a volte può giocare brutti scherzi.

Uno di questi è certamente identificabile nei vari messaggi che di solito arrivano, e nelle ultime ore gli utenti ne avrebbero saputo qualcosa. Sarebbe infatti arrivato mediante una catena interminabile, il nuovo messaggio che parla ai clienti del pagamento di una multa.

Nel testo in questione si parla di inadempienze contrattuali, ma senza alcuna spiegazione minuziosa al seguito. Andando ad analizzare il messaggio, si vede chiaramente un link che campeggia in bella mostra verso la fine.

Questo porta ad una pagina dedicata dove l’utente potrà fare un breve controllo sul proprio numero per capire se anche egli è stato colpito dal provvedimento o meno. Inserendo però il proprio numero nel campo predisposto, quest’ultimo attiverà alcuni abbonamenti che andranno a prosciugare il credito residuo in men che non si dica.

Non si tratta dunque altro che di una truffa, e gli utenti dovrebbero stare bene attenti se non vogliono perdere i soldi dalla propria SIM. Per l’ennesima volta vi rassicuriamo proprio su questa questione, dato che non esiste multa che può essere impartita mediante WhatsApp.