sky-mediaset-premium

C’è un rivale comune che unisce le cause di Sky e di Mediaset Premium, le due pay tv attualmente attive in Italia (una sul satellitare, l’altra sul digitale terrestre. Questo rivale comune è rappresentato dall’IPTV, il servizio di streaming utilizzato il più delle volte a fini illegali per avere accesso a contenuti criptati.

La guerra all’IPTV è aperta

Sempre più individui, con l’obiettivo di risparmiare abbonamenti mensili esosi, si affidano all’IPTV per avere sport, calcio e cinema a prezzi minimi. Questa tecnologia, è bene ricordarlo, è illegale e potrebbe portare a multe molto salate per i suoi utilizzatori.

Sky e Mediaset per arginare il fenomeno stanno promuovendo in questi mesi due alternative all’IPTV, in modo da concedere soluzioni legali a prezzi contenuti per accedere ai contenuti esclusivi.

Le soluzioni di Mediaset e Sky

Mediaset, ad esempio, ha in “Infinity” un suo cavallo di battaglia. La piattaforma streaming ogni mese propone ai suoi clienti il meglio di film e serie tv disponibili sui canali digitali di Premium. Il costo è gratuito per il primo mese, mentre con listino regolare la cifra da pagare è di 7,99 euro ogni trenta giorni.

La risposta di Sky si chiama “Now TV”. Grazie a “Now TV” non soltanto sarà possibile avere accesso a film, serie tv e show di intrattenimento (gratis per due settimane), ma sarà anche possibile avere sport e calcio a prezzi ridotti. Gli utenti, inoltre, potranno scegliere di optare per il servizio pay per view in modo da pagare solo gli eventi per cui c’è interesse.