Esplosione di un Nokia 5233 causa la morte di una ragazza in IndiaUn caso sfortunato che ha coinvolto l’esplosione di un Nokia 5233 e culminato con la morte di una giovane donna ad Odisha, uno stato nell’India orientale. Il caso è stato segnalato solo ieri.

Secondo le informazioni diffuse dagli organi di informazione, il dispositivo in questione apparteneva a Uma Oram, di 19 anni. L’incidente si è verificato mentre la ragazza era in comunicazione con un parente con il dispositivo collegato a una presa.

Subito dopo l’esplosione, Uma era è rimasta incosciente. Ha subito gravi ferite alla mano, alla gamba e al torace. La giovane donna è stata quindi portata di corsa in un ospedale locale ma, sfortunatamente, non è riuscita a sopravvivere a causa dell’entità delle ferite.

Sebbene HMD Global sia attualmente responsabile del marchio Nokia, il modello in questione è stato prodotto prima che la società avesse alcuna associazione con il produttore finlandese. “Siamo profondamente rattristati nell’apprendere dello sfortunato incidente che ha coinvolto una ragazza di 19 anni. Il dispositivo mobile in questione non è stato prodotto o venduto da HMD Global, la nuova casa di telefoni Nokia, creata a dicembre 2016 per creare una nuova gamma di telefoni. Come HMD Global, ci impegniamo a produrre telefoni che offrano un’esperienza utente e raggiungano alte aspettative dei consumatori“, ha dichiarato HMD Global in una nota.

Esplosione di un Nokia 5233 causa la morte di una ragazza in IndiaI casi di dispositivi mobili che esplodono romai sono sempre più frequenti. Un Galaxy S7 di una ragazza di 20 anni è già esploso in Corea del Sud; una Redmi Note 4 in India; uno smartphone LG è esploso nella tasca di un uomo a New York; un Samsung Galaxy Ace di uno studente canadese e molti altri.

Sembra che dobbiamo prestare particolare attenzione ai nostri dispositivi mobili, specialmente se sono datati.