Huawei Mate 10 Pro

Huawei Mate 10 Pro sta ricevendo un nuovo aggiornamento software. Si tratta della versione B131 che gli sviluppatori del brand cinese hanno rilasciato nella tarda giornata di ieri per tutti i modelli BLA-L29 e BLA-L09 venduti in Europa. Le novità sono diverse e non si limitano alle sole patch di sicurezza come potrebbe pensare qualcuno.

LEGGI ANCHE: Huawei e Honor, tutti gli smartphone che verranno aggiornati ad Android P

Secondo il changelog ufficiale, è stata introdotta una funzione che consente agli utenti di accendere il display del proprio Huawei Mate 10 Pro attraverso Google Assistant. Introdotti i  badge delle notifiche per le chiamate perse e i messaggi non letti ed infine le patch di sicurezza Android. Tuttavia, queste non sono quelle più recenti perché ferme a febbraio.

È comunque importante installarle perché sono diverse le criticità di Android che vengono risolte. Problemi e falle al sistema di sicurezza che altrimenti potrebbero essere utilizzate da malintenzionati per avviare applicazioni malevole e prendere il controllo del vostro dispositivo.

Huawei Mate 10 Pro, come aggiornare il software all’ultima versione disponibile

L’aggiornamento è attualmente in distribuzione e sta interessando per primi i modelli no-brand, ossia privi di personalizzazioni software ad opera degli operatori telefonici. I possessori di Huawei Mate 10 Pro potranno aggiornare il software del proprio smartphone una volta ricevuta la notifica che segnala la disponibilità di un nuovo aggiornamento.

È possibile forzare la ricerca di questa notifica accedendo alle impostazioni di sistema e successivamente alla voce aggiornamenti. Da questa finestra basterà fare click su avvia ricerca con la connessione ad Internet Wi-Fi attiva. Per quanto riguarda l’installazione, invece, vi consigliamo di avviare la procedura solo con la batteria carica.

Serve ad evitare che per un problema qualsiasi lo smartphone si spenga proprio durante la scrittura della memoria ROM. L’aggiornamento non elimina alcun dato personale per cui non è necessario eseguire alcun backup anche se Huawei lo consiglia sempre aggiungendo che in caso di problemi o malfunzionamenti è possibile contattare direttamente l’assistenza.