smartphone-lento

Se ultimamente avete notato che il vostro smartphone sia diventato lento, anziché buttarlo via come il dio del mercato vorrebbe (anzi è sempre dietro di voi che si frega le mani mentre imprecate!) forse possiamo aiutarvi a riavere un telefono decente, veloce e che duri di più. Succede spesso, infatti, che lo smartphone possa rallentare e, forse, è un bene dare un’occhiata a questi piccoli consigli per velocizzarlo.

  • Cancellate le app inutili. Potete controllare dal menu-impostazioni-app per vedere quali applicazioni avete installato e quali tra queste usate più spesso. Quella fantastica app all’ultima moda non l’aprite da un mese? E’ ora di toglierla.
    Se proprio siete dei collezionisti, valutate l’acquisto di una micro-SD da inserire nello slot apposito, a cui spesso si accede direttamente dalla scocca. Andando in impostazioni-app potete spostare molti file delle applicazioni sulla SD in modo da velocizzare il sistema.
  • Pulire lo smartphone con le utility Android. Il vostro dispositivo accumula file spazzatura quotidianamente. Se non avete una utility già nativa, non affidatevi alla prima app che capita nel Play Store, ma fatevi un giro su Google per valutare la migliore.
  • Impostare il risparmio dati su browser Chrome. Durante la navigazione si accumulano un sacco di dati inutili, dunque, oltre a pulire la cronologia regolarmente, risparmiate questi dati su Chrome andando su impostazioni-avanzate-risparmio dati. Attivatelo e il 30% dei dati accumulati sparirà.
  • Disinstallate le app Android o disattivatele. Molte app preinstallate sono inutili, come Google Play Edicola, Film, Musica, Hangouts etc. Molte di queste non si possono cancellare definitivamente, ma almeno potete renderle innocue disinstallando gli aggiornamenti e successivamente disattivarle. Andate su menu-impostazioni-app, cercatele e operate quanto detto. Riavviate.
  • Usate Facebook Lite.  Per chi non lo sapesse, Messenger, Whatsapp e Facebook sono dei mangia memoria RAM e occupano progressivamente molto spazio sul telefono. Mentre per difendersi da Whatsapp e Messenger l’unico è pulire, archiviare o cancellare tutte le chat che avete, Facebook ha una versione Lite che funziona bene e non è troppo ingombrante.
  • Chiudere le app in background. Lo potete fare manualmente con i tasti menu rapidi del display, ma è bene anche controllare quali app sono aperte in background che rallentano il dispositivo. Oltre ai già citati Facebook e soci, Instagram, Skype e altre app è bene usarle solo quando vi servono. Fatevi un giro sempre in impostazioni-app e controllate quelle in background.
  • Ripristino dati di fabbrica. Consigliato proprio quando non potete fare nient’altro per salvare il vostro smartphone. L’ultima e la più drastica operazione che potete provare è il ripristino ai dati di fabbrica. Android a volte può compromettersi irrimediabilmente, dovuto a malware o virus provenienti da siti poco raccomandabili (compresi quelli visitati in navigazione anonima…sporcaccioni!), o a causa di pericolose manipolazioni dei permessi di root. Effettuate prima un backup dei dati, poi entrate in impostazioni-sicurezza e backup-ripristina dati di fabbrica. Avviate e inserite l’eventuale codice di sblocco, attendete la fine della procedura e vi ritroverete lo smartphone esattamente vergine e veloce, come quando lo avete acquistato.