smartphone-batteria

Come enunciato recentemente dal produttore taiwanese MediaTek, le batterie egli smartphone durano meno perché messe costantemente alla prova dagli sviluppatori di app e dai produttori di hardware. Spesso, però, è il nostro comportamento quotidiano scellerato a consumare troppa energia. Quindi, è ora che vi rimboccate le mani e fate qualche piccola operazione “coccola” alla vostra batteria, altrimenti vi lascerà a piedi presto. Seguite questi piccoli consigli:

  • Abbassate la luminosità dello schermo. Non vi servono tutte quelle luci sparate, con quei colori vividi che sembrano voler uscire dal display. Fatelo quando volete vedere le foto o fare i fighi con gli amici. Aprite il menu rapido e abbassatela, risparmiando batteria.
  • Sfruttate il Wi-fi. Nonostante sono sicuro avrete il miglior tariffario con la più grossa scorta di giga per navigare, se siete in ufficio o in zone coperte dal wi-fi usatelo subito. Il wi-fi consuma meno, ma attenti alle app si auto aggiornano appena usate connessioni libere. Se non controllate, tanti saluti alla batteria.
  • Chiudete le app in background. La RAM dello smartphone non è infinita, e più è occupata a gestire tante app aperte e più consuma. Se poteste rinunciare pure al mantenimento delle notifiche delle chat sareste dei campioni del risparmio.
  • Pulite spesso il telefono. Il vostro dispositivo accumula tantissimi file spazzatura, prodotti dal semplice utilizzo che facciamo quotidianamente. Quindi non indugiate a fare pulizia, magari cancellando le app che non vi servono, oppure affidatevi a delle app da scaricare. Attenzione però a ciò che usate però.
  • Coccolate la batteria in ricarica. Tenerla in carica con il 4G attivato, mentre giocate bruciando la CPU non le fa bene. In più, anche se i produttori dicono che le batterie possono essere staccate e riattaccate al caricatore senza problemi, è buona cura caricarle sempre fino al 100% con lo smartphone in stand-by.
  • Eliminate widget inutili. Bruciano energia neanche fossero il Sole. Sono delle mini-app sul vostro display costantemente accese a internet, anche quando avete lo smartphone in stand-by. La batteria si scarica silenziosamente anche grazie a loro.
  • Evitate soluzioni fai da te. I metodi caserecci o le app che promettono miracoli per risparmiare batteria non sempre risolvono problemi, ma ne creano. A esempio, la chiusura forzata delle app di sistema segnalate dai programmi di pulizia non è una mossa intelligente: la conseguenza è un consumo di batteria proprio perché Android sarà costretto a ricaricarle da zero.
  • Modalità risparmio energetico sempre on. Usatela sempre, comportatevi seguendo i punti appena descritti e vedrete che la batteria vi ringrazierà con una durata maggiore.