TIM sfida Vodafone, 3 Italia e Wind: le migliori offerte con 30 Giga di marzo 2018Il 4G, tranne che per alcuni operatori, è il tipo di connessione più diffuso in tutta Italia. Quotidianamente milioni di dispositivi si connettono alla rete, per inviare messaggi e chiamate, sfruttando tale protocollo. Alcuni ricercatori hanno scoperto una vulnerabilità che, almeno teoricamente, mette a serio rischio tutti gli utenti di Vodafone, TIM, Wind e 3 Italia.

Da un’attenta analisi del protocollo, i ricercatori di LTE Inspector hanno scoperto alcune falle tramite le quali sarebbe possibile inviare messaggi, chiamate o quant’altro, emulando un numero telefonico. In altre parole, sfruttando tali problematiche, un utente potrebbe iniziare ad inviare SMS inserendo come mittente un altro numero di telefono.

Vodafone, TIM, Wind e 3 Italia: tutti gli utenti sono in serio pericolo

La privacy, sia per colpa dei social network, che per questo, è ormai un lontano ricordo. Alle spalle di un problema se ne cela, però, uno ancora più grosso. Secondo Inspector, infatti, si potrebbe anche fingere che uno smartphone sia collegato ad una particolare cella, quando in realtà si trova esattamente in un altro posto. In questo modo anche le forze dell’ordine andrebbero in difficoltà, nel momento in cui, per un crimine o quant’altro, si necessiterebbe la localizzazione del dispositivo.

Il pericolo è, purtroppo, sempre dietro l’angolo. Nonostante la tecnologia faccia passi da gigante, un bug o una falla possono mettere a serio rischio la privacy e la vita delle persone. Si spera che un giorno i problemi vengano risolti, ma ricordate di non incolpare Vodafone, TIM, Wind o 3 Italia, loro, in questo caso, possono davvero pochissimo.