Broadcom rinuncia ufficialmente ad acquisire Qualcomm
Broadcom rinuncia ufficialmente ad acquisire Qualcomm

È da molti mesi che la faccenda Broadcom/Qualcomm va avanti. La prima era infatti intenzionata ad acquisire la seconda. In un primo momento Qualcomm non aveva accettato la proposta di Broadcom. Ora che si era quasi arrivati ad un accordo, è saltato tutto.

Nelle scorse settimane vi avevamo parlato dell’interesse dimostrato anche da parte di Intel di acquisire Broadcom nel caso in cui essa avesse acquisito Qualcomm. Successivamente, un intervento del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha probabilmente fatto saltare ogni tipo di accordo.

Broadcom ritira ufficialmente la sua proposta di acquisizione di Qualcomm

Qualcomm ha da qualche giorno ricevuto, come anticipato prima, un ordine Presidenziale da Donald Trump. Esso ha infatti intimato di far cadere la proposta presentata da Broadcom per l’acquisizione. La motivazione che è stata data dal Presidente sarebbe quella di “non mettere a repentaglio la sicurezza nazionale“.

La preoccupazione maggiore del Presidente era quella di non far ottenere la supremazia alla Cina nel settore dei semiconduttori e nella rete di nuova generazione, il 5G. Un portavoce di Broadcom ha dichiarato che l’azienda non era per niente d’accordo.

Quella del Presidente, sembra essere la soluzione definitiva. Esso ha accolto le raccomandazioni del Cfius, il comitato del Governo Federale che monitora gli investimenti stranieri negli USA. Questa acquisizione quindi, non s’ha da fare. Se volete rimanere aggiornati su tutte le news quotidiane, potete scaricare la nostra applicazione TecnoAndroid.