sky-mediaset-premium

Mediaset Premium e Sky sono al centro del dibattito dall’inizio di questo 2018. Le due pay tv sembrano in questi mesi unite da un destino in comune, un destino che riguarda il mondo del calcio.

Tutto parte dall’asta dei diritti tv per il prossimo triennio della Serie A. Dopo un primo tentativo in autunno andato a vuoto, la Lega Serie A ha proposto alle emittenti un nuovo bando.

Anche le cifre di questo bando non hanno soddisfatto i presidenti dei club. Si è così passati alle trattative riservate e qui, a discapito di Sky e Mediaset Premium, è emersa MediaPro, società catalana attiva nel mondo delle telecomunicazioni.

Sky e Mediaset chiuse da MediaPro

Allo stato attuale è proprio MediaPro, assegnataria dei diritti per oltre un miliardo di euro, a dare le carte. Il destino delle due pay tv dipende dalla volontà della compagnia catalana.

Il calcio, per la prossima stagione televisiva, è totalmente assente dalle reti di Mediaset Premium (niente Serie A e niente competizioni europee), mentre è sulle reti Sky solo per quanto concerne la Uefa Champions League e la Uefa Europa League.

Una futura ripartizione?

Resta da vedere come si evolveranno le prossime settimane. MediaPro ha fatto sapere di avere l’intenzione di dividere i diritti con tutti coloro che sono interessati alla trasmissione della Serie A. Questo potrebbe aprire nuovi scenari per Mediaset Premium e Sky, anche se tutto dipenderà dalle cifre messe sul tavolo.