WhatsApp, un nuovo aggiornamento offre una fantastica funzionalità che cambierà il modo in cui lo utilizziamoWhatsApp ha in serbo una serie di nuove funzionalità per l’app di chat, sia iOS che Android, ma l’ultima rivelata potrebbe essere la migliore. La piattaforma ha avuto un paio di settimane impegnative e sembra che, nel 2018, gli utenti non faranno altro che barcamenarsi fra grandi sorprese.

 

A seguito di questi grandi successi, WhatsApp potrebbe cambiare il modo in cui usiamo l’app di chat. WhatsApp, infatti, sta lavorando su una nuova funzione che consente di dare la priorità a determinate notifiche, in modo che si possa vedere gli avvisi che vogliamo veramente.

Notification Channel

Il nuovo sistema ‘Notification Channel‘ ha dieci categorie separate che puoi controllare individualmente. Si tratta di: Notifiche di gruppo, Notifiche messaggi, Backup cronologia chat, Avvisi critici dell’app, Notifiche di errori, Riproduzione multimediale, Non categorizzato, Altre notifiche, Invio di media e Notifiche silenziose.

Ogni categoria ha diverse opzioni e gli utenti saranno in grado di disattivare le notifiche per quella categoria, o dargli diversi livelli di importanza. I messaggi urgenti emettono suoni e pop-up sullo schermo, l’alta priorità produce un suono, la priorità media non emette suoni e la priorità bassa non ha avvisi sonori o visivi. Gli utenti di WhatsApp possono decidere quale suono emette la notifica e se gli avvisi devono essere visualizzati sulla schermata di blocco o meno.

La funzione è stata scoperta da Android Police ed è attualmente disponibile solo in versione beta per i dispositivi che eseguono Android Oreo. Non è chiaro se il rilascio sarà tra poche settimane o pochi mesi. La notizia arriva dopo che è spuntata un’altra nuova funzionalità di WhatsApp. Un nuovo pulsante di commutazione per le videochiamate appare quando si è nel mezzo di una chiamata vocale di WhatsApp e consente di passare a chiamata video con un solo tocco.

La nuova funzionalità è stata avvistata da WABetaInfo, che ha dichiarato che è disponibile al momento solo per le persone iscritte alla versione beta di WhatsApp.