WhatsApp: i migliori trucchi per entrare nell'app senza comparire online

WhatsApp occupa una parte significativa di memoria su un qualsiasi smartphone. Anche se vi è una differenza tra versione e versione, in media la sola piattaforma installata sul device può pesare dai 150 ai 250 MB.

Soprattutto per i cellulari che hanno meno dotazione di disco rigido (si pensi alle memoria da 16 GB, anche se oramai obsolete), il problema spazio relativo a WhatsApp interessa non pochi utenti.

Vi mostriamo oggi con alcuni semplici passi come risparmiare memoria utilizzando la chat di messaggistica istantanea in modo più accorto ed accurato.

Tre modi per liberare spazio con WhatsApp

Il primo consiglio che sentiamo di dare a tutti quelli che desiderano liberare memoria è quello di disattivare il download automatico di file (audio e video). In questo modo, ogni qual volta si riceverà con contenuto attraverso una conversazione, questo non sarà automaticamente salvato sul device. Specialmente per video ad alta qualità, il risparmio può essere considerato notevole.

Se i MB liberati sono ancora pochi, si può attuare una seconda soluzione: eliminare le chat particolarmente “pesanti”. Su WhatsApp è possibile cancellare pezzi di conversazioni (ed anche conversazioni intere) senza perdere il loro contenuto. Chi vuol salvare le discussioni con amici e contatti può effettuare un backup o inviare queste via mail (per poi salvarle su dispositivo desktop).

L’ultimo metodo per liberare spazio è un ripristino dell’app. Periodicamente è possibile cancellare WhatsApp dal device (non prima di aver effettuato un backup) e poi reinstallarla senza perdere praticamente nemmeno una chat. In questo modo l’app sarà liberata da file temporanei inutili, ma rilevanti per la memoria del device.