WhatsApp Tag, ecco come funzionano
WhatsApp

La foto profilo di WhatsApp – e di tutte le altre piattaforme social in cui siamo attivi – è un tratto riconoscitivo ben marcato. Tutti noi utilizziamo un’immagine del nostro privato come sfondo di un profilo personale.

La pic in evidenza diventa anche un fenomeno di costume e di estetica. Di solito, si usa scegliere una foto in cui si è particolarmente belli o si esprime un particolare sentimento.

Pic e immagini rubate su WhatsApp

A discapito di questi due elementi – il costume e l’estetica – c’è sempre da ricordare che le foto profilo su WhatsApp e su altri canali social possono rappresentare un pericolo per la propria privacy.

Concentriamoci sulla piattaforma di messaggistica istantanea. Nelle ultime settimane sono in netto aumento i casi di immagini del profilo rubate. In particolar modo sono gli hacker ed i cybercriminali a recuperare un numero ingente di foto da profili “aperti”.

I file che giungono nelle mani dei malintenzionati serviranno a questi per dar vita a profili fake, il cui intento è ovviamente poco in linea alle regole di WhatsApp. Le immagini servono a caratterizzare utenze adoperate per inviare messaggi di spam o testi a scopo pubblicitario.

La foto per i soli contatti

L’unico modo di difesa per noi comuni mortali è evitare di lasciare il profilo “aperto” ai mistificatori della realtà. Per fare questo sarà necessario aprire il menù Impostazioni, cliccare nella sezione Account, successivamente Privacy e quindi impostare l’immagine profilo visibile ai soli contatti della rubrica