Il 27 marzo, Huawei terrà un evento di lancio a Parigi in occasione del quale annuncerà annunciare gli smartphone Huawei P20, P20 Plus e P20 Lite. Recentemente vi abbiamo parlato di P20 Lite, il quale è stato certificato dalla dalla Federal Communications Commission (FCC) negli Stati Uniti.

Nella giornata di ieri Huawei P20 e P20 Plus sono stati certificati dal TENAA, un ente di regolamentazione cinese. Lo scorso mese, vi abbiamo comunicato il nome in codice di questi device: Emily, Charlotte e Anne.

EML-TL00 e EML-AL00 apparsi sul TENAA potrebbero essere due varianti operatore di Huawei P20. Ora, “EML” indica probabilmente lo smartphone Emily, ovverosia P20; CLT-AL00 e CLT-AL00 dovrebbero essere due varianti operatore di Huawei P20 Plus – qui “CLT” sta per Charlotte.

Al momento della stesura di questo articolo, sul TENAA non sono apparse le immagini dei device. Tuttavia la comparsa di questi telefoni all’interno del database dell’ente vuol dire solo una cosa: nei prossimi giorni scopriremo finalmente il design e le specifiche dei terminali.

Leggi anche:  Huawei P20, tre varianti e tanti colori: quello che c'è da sapere

Ciò detto, ancora nessuna news di P20 Lite ”Anne”, il quale dovrà comunque passare dal TENAA prima della commercializzazione. Nessuna news certa su ATU-AL10 e ATU-TL10, i quali – stando ad alcune voci proveniente dalla Cina che riteniamo essere piuttosto credibili – dovrebbero essere due varianti di P20 Lite.