TIM e la fatturazione mensile, ecco quando arriva e come cambiano i prezzi

La telefonia sia mobile che fissa, rappresenta ad oggi con casa TIM il massimo a cui ogni utente, indifferentemente dall’età che ha, possa aspirare. Avere un buon provider telefonico per chiamare, messaggiare o magari navigare sul web, rappresenta infatti la base.

Tutto però è sempre in rapido divenire, con cambiamenti che spesso e volentieri imperversano nel mondo smartphone e mobile in generale. Cambiano le promozioni così come le formule di pagamento, ed è proprio quest’ultimo aspetto che merita forse un maggior approfondimento.

TIM ripristina la fatturazione mensile da prossimo mese di Marzo, ecco cosa cambia

Come abbiamo già visto in precedenza, gli utenti a partire dal prossimo mese, giorno più giorno meno, dovranno adattarsi alla nuova fatturazione. Questa avverrà, come già anticipato mesi fa, ogni 30 giorni, esattamente come in passato.

A seguito delle lamentele dei cittadini Italiani, il Governo è intervenuto al fine di ripristinare il vecchio sistema di pagamento delle fatture. Saranno dunque possibili anche le semplici ricaricabili con frequenza mensile, evitando dunque che si venga a creare una tredicesima mensilità con la vecchia fatturazione ogni 28 giorni. 

Nonostante tale aspetto positivo, come ha comunicato TIM, ci saranno anche dei rincari necessari al sostentamento del servizio. Infatti, calcolando il netto delle spese, le offerte, comprese anche quelle già poste in essere, saranno aumentate nel prezzo.

Leggi anche:  TIM Ten Go con 30 GB e minuti illimitati a 10 euro per gli utenti Wind TRE

La percentuale corrisponderà all’8,6% ed interesserà oltre che TIM anche gli altri gestori. Seguiranno comunque aggiornamenti sui contenuti delle promozioni stesse, dato che, a detta delle aziende, anche queste aumenteranno il loro contenuto per far felici gli utenti.