Samsung Galaxy S9
Ecco le performance pure del Samsung Galaxy S9

I nuovi Samsung Galaxy S9 saranno presentati a margine del Mobile World Congress 2018. Come da tradizione la versione Americana sarà caratterizzata dal System on a Chip Qualcomm Snapdragon 845. La versione Europea invece sarà caratterizzata dalla presenza del SoC proprietario Exynos 9810.

Questa variante è recentemente stata avvistata su Geekbench, il portale per testare le performance dei device in arrivo sul mercato. La prima apparizione di questo SoC era stata registrata negli scorsi mesi, probabilmente su una versione di test dello smartphone, con performance non strabilianti. Quella di qualche giorno fa infatti ha fatto registrare valori decisamente più elevati. Questa situazione è dovuta al lavoro di affinamento software e hardware effettuato da Samsung sul proprio terminale.

I punteggi ottenuti questa volta dovrebbero essere valori quasi definitivi, anche se manca qualche settimana alla presentazione ufficiale. In ogni caso la versione Exynos sembra battere sia in single core che multi core la versione Snapdragon 845.

Secondo quanto registrato sulla piattaforma, Exynos 9810 ha segnato rispettivamente 3648 e 8894 punti. Lo Snapdragon 845 si è fermato a 2422 e 8351 punti. Si tratta di differenze molto marcate ma comunque relative a prodotti in sviluppo. Si conferma la propensione di Samsung a far lavorare al meglio i processori in single core. Infatti la differenza sul multicore non è così marcata.

Riteniamo tuttavia che al momento del lancio ufficiale le differenze di prestazioni pure si assottiglieranno, rendendo l’esperienza di utilizzo globale pressoché identica.