È emerso un report in cui si afferma che Huawei ha sollecitato false recensioni per Mate 10 Pro. La società ha finalmente deciso di rispondere a tali accuse. Secondo un rapporto precedente, l’azienda ha creato un gruppo privato su Facebook per reclutare persone che scrivessero recensioni false per Huawei Mate 10 Pro su Best Buy.

Secondo il portavoce della compagnia, c’erano al momento due campagne diverse, una era in atto per attirare più utenti per iscriversi al programma beta. Mentre l’altra era lì per suscitare il feedback degli utenti beta di Mate 10 Pro sui canali di vendita. Il portavoce di Huawei afferma che la compagnia non ha sollecitato falsi giudizi, bensì che c’è stato “un errore di comunicazione interno”. Infatti, il manager dei social media ha erroneamente invitato tutti i membri del gruppo di Facebook a lasciare “recensioni” su Best Buy. Huawei vuole essere chiara affermando che i beta tester non avevano “in alcun modo ricevuto vantaggi monetari per aver fornito le loro opinioni oneste sul prodotto”. Il portavoce della società ha anche aggiunto che la l’azienda sta attualmente lavorando alla rimozione dei post dai beta tester.

Le recenti recensioni false, che sia vera o no la notizia, potrebbero incidere negativamente sui profitti di Huawei.

Dunque, pare che tutta questa confusione sia avvenuta a causa di un semplice errore da parte del gestore dei social media dell’azienda. Indipendentemente dal fatto che il portavoce di Huawei abbia detto sia vero o meno, una pubblicità così negativa non è sicuramente vantaggiosa. Huawei è attualmente il terzo produttore di smartphone al mondo e, per un certo periodo dell’anno scorso, è persino riuscito a scavalcare Apple. La società è ancora in crescita e prevede di rilasciare i suoi nuovi smartphone di punta in un mese o due, quindi una pubblicità così negativa è l’ultima cosa di cui ha bisogno al momento.

L’Huawei Mate 10 Pro, per quelli di voi che non lo conoscono, è l’attuale smartphone di punta di Huawei, è stato annunciato lo scorso anno, con SoC octa-core 64-bit Kirin 970 e obiettivi Leica. Realizzato in metallo e vetro, dispone di uno scanner per impronte digitali rivolto all’indietro. Se desiderate saperne di più, ecco la nostra recensione cliccando qui.