TIM: utenti sul piede di guerra, ecco i costi delle offerte con la fatturazione mensile

Ormai è deciso: anche TIM, così come tutti gli altri gestori in Italia, passerà dal mese prossimo alla fatturazione mensile. Questo metodo, abbandonato da anni, ritornerà in auge dopo le lamentele da parte degli utenti, i quali non hanno accettato l’attuale metodo.

Stiamo parlando della fatturazione ogni 28 giorni, la quale è stata utilizzata dalle aziende in modo tale da creare una 13° mensilità da far pagare agli utenti. Il Governo ha dunque deciso di intervenire ripristinando il vecchio metodo, il quale però sembra essere scorretto.

TIM riporta le fatture mensili per gli utenti ma crescono i prezzi delle offerte

Ormai ci siamo: tra solo un mese TIM comincerà a ripristinare bollette e ricariche ogni 30 giorni. Sembra però che gli utenti non abbiano accettato una cosa in particolare, ovvero l’aumento dei costi delle promo stesse. 

Secondo quanto comunicato mediante un messaggio SMS proprio dall’azienda, gli utenti avrebbero saputo che i prezzi cresceranno. Secondo le norme stabilite al netto delle spese, le promo avranno un rincaro dell’8,6%.

Questa percentuale porterà ogni offerta ad aumentare anche se è già stata sottoscritta. Infatti, se avete una promo che vi costa 10 euro ogni mese, con il nuovo metodo questa costerà 10,86 euro. 

Ovviamente il problema grande non risulta essere rappresentato dagli 0,86€ in più, bensì dalla necessità di effettuare una ricarica da 15 euro ogni 4 mesi. Il costo totale annuale sarà quindi di quasi 10 euro in più, ed è proprio per questa ragione che gli utenti hanno in programma nuove proteste.