timTIM sta facendo davvero arrabbiare i propri utenti, con il ritorno alla fatturazione ogni 30 giorni l’azienda è pronta ad aumentare definitivamente i prezzi di tutte le offerte. Terribile notizia per i clienti con una SIM attiva.

Sulla base del decreto emanato dal Governo Italiano il 30 Novembre dello scorso anno, tutti gli operatori telefonici sono costretti a tornare ad una fatturazione mensile entro 120 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Il termine ultimo è il 4 Aprile 2018, ma TIM ha deciso di anticipare il cambiamento addirittura a fine Marzo.

TIM fa arrabbiare gli utenti, ecco quanto costeranno le offerte

Fino a qui sembrerebbe filare tutto per il verso giusto, peccato che con il ritorno alla fatturazione ogni 30 giorni i prezzi delle varie offerte cambieranno radicalmente. Sono infatti previsti aumenti complessivi pari all’8,6% mensile.

In poche parole, un’offerta che fino ad ora si rinnovava a 10 euro ogni 28 giorno, ora costerà 10,86 euro al mese. Annualmente non pagherete di più, ricordate infatti che prima sottostavate a 13 rinnovi (ora invece sono 12), ma mensilmente il costo sarà maggiorato.

Leggi anche:  TIM sfida Vodafone: con la fatturazione mensile ecco offerte fino a 30 Giga Gratis

Questo è dovuto principalmente alla decisione di TIM di continuare a guadagnare quel miliardo di euro aggiuntivo ottenuto con la fatturazione ogni 4 settimane. Incrementando il costo mensile avranno quindi le stesse entrate annuali di oggi, pur proponendovi 12 rinnovi invece che 13.

La situazione, però, appare più brutta di quello che effettivamente è. TIM ha infatti deciso di proporvi una ramoscello d’ulivo ed aumentare tutti i contenuti di ogni singola offerta. I prezzi saranno maggiorati, ma avrete anche più Giga e Minuti.