Al giorno d’oggi sono tantissime le azioni svolte dei cybercriminali per colpire gli utenti delle varie piattaforme online che sono le principali vittime. Nel mese precedente avevamo assistito alla solita truffa che aveva colpito gli utenti di WhatsApp per prosciugare il loro credito, invece, nelle ultime settimane sembra che gli hacker abbiano cambiato strategia. Infatti, dopo aver colpito Ikea e Conad, oggi è la volta di MediaWorld, uno dei colossi della distribuzione dei prodotti elettrodomestici/elettronici a consumo.

Secondo le ultime indiscrezioni, alcuni utenti avrebbero notato su Facebook dei post sponsorizzati in occasione di una promozione di MediaWorld, con l’obiettivo di acquisire i dati sensibili dei diretti interessati.

Buoni regalo 1000 Euro

L’immagine riportata è un esempio della truffa che sta colpendo tantissimi utenti non solo del social network, ma anche della catena di distribuzione. Utilizzando tutte i servizi di sponsorizzazione di Facebook, gli hacker sono riusciti a colpire un target di clienti mirato, ovvero tutti i padri nati a marzo e caso strano la promozione è rivolta solamente a quei clienti.

Leggi anche:  Instagram: vi sveliamo i segreti della nuova truffa agli adolescenti

I clienti coinvolti possono cadere subito nel tranello, leggendo che possono ricevere un buono regalo di 1000 Euro da parte di MediaWorld. Ma guardando l’immagine e tutta l’inserzione ci accorgiamo che si tratta di una vera e propria truffa. Inoltre, qualora il cliente dovesse cliccare sul tasto ‘Scopri di più’, si apre una finta pagina del social network contenente dei ‘falsi’ commenti accattivanti, in moda da convincere i clienti che si tratte di una realistica promozione.

Il nostro consiglio è quello di fare sempre attenzione a tutti i messaggi, inserzioni e post che troviamo sui social network, perché anche se la pagina è sponsorizzata non vuol dire che si tratta di una vera promozione, e può capitare che è stata sfuggita dal controllo di Facebook.