whatsapp

Tutti noi utilizziamo WhatsApp per ore ed ore al giorno. Sulla chat siamo soliti scambiare messaggi con amici e conoscente, inviare o ricevere file, effettuare telefonate. Anche se, lì per lì, non stiamo a pensarci sulla piattaforma siamo costantemente sotto l’occhio vigile di altre persone.

Gli spioni e l’incubo su WhatsApp

Con le nuove funzioni introdotte negli ultimi mesi WhatsApp è diventato sempre più simile ad un social. L’introduzione delle “Storie“, oltre ai già presenti stati ed all’immagine profilo ha reso gli utenti della piattaforma più esposti allo sguardo altrui.

Se Instagram, Facebook, Twitter hanno gli opportuni strumenti che ci consentono di conoscere chi ci osserva, la stessa cosa non si può dire per quanto concerne WhatsApp.

Capire chi ci osserva in chat

La chat di messaggistica non ha ancora features di registro per le visualizzazioni. Su Google Play però è da poco disponibile un’app molto interessante. Stiamo ovviamente parlando di “Profile Tracker for WhatsApp”. 

Attraverso l’uso di questa piattaforma, tutti coloro che si sentono spiati, potranno verificare con esattezza assoluta chi visualizza gli elementi del suo profilo (foto, storie e stati) ed anche il momento in cui avviene la visualizzazione.

Per il funzionamento dell’app sarà necessario soltnato concedere l’autorizzazione alla connessione con WhatsApp.

In attesa che gli sviluppatori della chat decidano di darsi una mossa, consigliamo a tutti di tenere sotto controllo la propria riservatezza con questo strumento.