Samsung ha realizzato una versione speciale del Galaxy Note 8 dedicata agli atleti ed allo staff delle Olimpiadi invernali. Quelli dalla Corea del Nord e dall’Iran non potranno però accettarlo.

Il produttore di dispositivi sudcoreano è lo sponsor ufficiale delle Olimpiadi da molto tempo e dal 1997 offre smartphone gratuiti agli olimpionici. Quest’anno, la società ha realizzato l’edizione limitata dei giochi olimpici del Galaxy Note 8 PyeongChang 2018 per celebrare le Olimpiadi invernali.

 

Samsung regala i Note 8 per le Olimpiadi ma gli atleti non possono riceverli

 

Il modello unico è dotato di specifiche identiche alla versione normale dello smartphone, ma il suo design è stato ottimizzato per l’occasione, vantando un dorso in vetro bianco ed anelli olimpici dorati, ispirati alla torcia olimpica. Samsung ha recentemente annunciato che avrebbe offerto gratuitamente 4.000 unità del device agli atleti ed ai loro team che parteciperanno alle Olimpiadi invernali del 2018.

Questa edizione speciale non sarà disponibile per la vendita. Tutti gli olimpionici dovrebbero normalmente essere in grado di riceverlo. Le sanzioni delle Nazioni Unite impediscono, invece agli atleti provenienti dall’Iran e dalla Corea del Nord di accettare il dono. La versione standard del Samsung Galaxy Note 8 viene commercializzata di listino a 999 euro ed il prezzo da solo potrebbe far sembrare un bene di lusso.

Le sanzioni sulla Corea del Nord vietano la fornitura di beni di lusso. Quindi gli atleti nordcoreani non potranno ottenere la versione speciale del phablet dei Giochi Olimpici Invernali, pur trattandosi di un regalo. Questa versione del Galaxy Note 8 può essere considerata un bene di lusso a causa dell’elevato prezzo al quale normalmente viene venduto. Inoltre, violerebbe anche alcune leggi in Corea del Nord che vietano i dispositivi dotati di GPS con accesso illimitato ad Internet.

La Corea del Nord è legata da rapporti estremamente tesi con il paese di origine di Samsung, a causa della guerra di Corea nella metà del 20 ° secolo, che non è mai stata ufficialmente conclusa. La situazione non è nuova, dal momento che nel 2016 Samsung ha realizzato un’edizione speciale del Galaxy S7 Edge per celebrare i Giochi olimpici estivi di Rio.  Anche in quel caso la Corea del Nord ha confiscato gli smartphone a tema olimpico ricevuti gratuitamente. Nessuno dei suoi atleti ha potuto ricevere dunque il piacevole dono.