Windows 10, arriva la build 17903Da quando è stato presentato e distribuito il nuovo sistema operativo Windows 10 si è capito quanto fosse prematuro e ancora in fase di sviluppo. Sono passati più di due anni dal 29 Luglio 2015, giorno in cui è stato reso disponibile e si continuano a susseguire build più o meno corpose, con novità sia dall’aspetto estetico che pratico.

La nuova build, la 17903, dovrebbe essere una delle ultime versioni di anteprima del prossimo aggiornamento del sistema operativo.  Redstone 4, questo il nome, infatti dovrebbe essere un aggiornamento maggiore che racchiude tutte le novità proposte da un po di tempo a questa parte tramite le build. Questo piccolo aggiornamento, al momento, può essere usato solo dagli utenti Insider che hanno accettato di far del Fast Ring, o Canale Veloce.

Come nelle build rilasciate di recente, anche in quest’ultima ci sono numero novità.
A partire dalle modifiche estetiche che sono state apportate alla Game Bar, che è stata ridisegnata per poter dare all’utente il maggior numero di informazioni possibili alla prima occhiata ed in più si potrà scegliere tra un tema chiaro ed uno scuro.

Il sistema poi si tiene al passo con i tempi e aggiunge delle opzioni specifiche per chi è in possesso di uno schermo HDR, con uno strumento apposito per variare le impostazioni per la visualizzazione dei contenuti ad alta gamma dinamica. Inoltre, per restare in tema video, sarà possibile gestire separatamente le GPU, in caso ci siano più GPU installate sul proprio computer,  con la scelta di quale scheda video usare al massimo delle prestazioni.

Windows 10, build 17903 con diversi miglioramenti

Sono presenti poi vari miglioramenti tra cui quelli nel campo della sicurezza, infatti Windows Defender sarà spostato nelle impostazioni di Windows Security, con delle opzioni più facilmente usabili.

Leggi anche:  Xbox One e Xbox 360: ecco i migliori Games with Gold di febbraio 2018

Miglioramenti nelle gesture con gli occhi: sarà possibile infatti usare gli occhi per controllare e svolgere alcune azioni, come per esempio la navigazioni all’interno di siti internet.

Anche nel campo del Bluetooth ci sono delle novità: ora sarà molto più facile e veloce accoppiare alcuni dispositivi, addirittura tramite un solo click non appena il computer trova il dispositivo che ci interessa.

Il team di Windows ha poi modificato le opzioni di diagnostica. Ora infatti saranno disponibili, con altri affinamenti, nuovi strumenti per la privacy e il Diagnostic Data Viewere e si potranno anche cancellare i dati raccolti. Infine una novità estetica che sicuramente verrà apprezzata da molti utenti.

In pochi sanno che l’usabilità di Microsoft Edge passa ad un livello maggiore usando la modalità a schermo intero. Ebbene finalmente sarà possibile navigare con tranquillità in modalità a schermo intero in quanto, grazie a questo aggiornamento, non sarà più necessario passare alla modalità a finestra per digitare nella barra degli indirizzi. L’utente non dovrà fare altro che spostare il mouse nella parte alta dello schermo e si attiverà subito la barra.

Altre modifiche sono state fatte “sotto il cofano” e comprendono quindi tutte quelle impostazioni e codici che non sono disponibili alle persone comuni. Restiamo quindi in attesa di novità sulla versione finale che,  secondo delle voci, dovrebbe prendere il nome di Spring Creators Update, non ancora ufficializzato però.