Il 2018 è l’anno che anticiperà l’arrivo del 5G, nuovo standard di connessione internet. Come sappiamo, le compagnie telefoniche sono già all’opera con vari test per anticipare i tempi e non farsi trovare impreparati. Il passaggio da 4G a 5G sarà più significativo in quanti porterà numerosi vantaggi che non c’erano stati nel passaggio tra 3G e 4G.

Cosi la Qualcomm, che oltre a fornire CPU per smartphone costruisce anche i loro modem, ha deciso di annunciare il proprio Snapdragon X50.
Questo Snapdragon però non sarà disponibile come modem solo per gli smartphone: tra le varie aziende che useranno questo nuovo chip infatti ci sono numerose compagnie che costruiscono PC.

Il suo arrivo sul mercato è previsto per il 2019, anno in cui ci dovrebbe essere questo passaggio enorme che produrrà dei vantaggi in vari campi.

Ovviamente dovremo prepararci all’uscita di smartphone compatibili con questa nuova rete 5G, che garantiranno una velocità di navigazione più alta, videochiamate con qualità migliori, streaming di contenuti video UHD e velocità di accesso a servizi internet istantanei.

Come già annunciato produttori di computer come Asus sono pronti ad adottare questo modem e rivoluzionare il mondo dei PC con i dispositivi Always Connected; anche in questo caso ci saranno tempi di caricamento e di latenza quasi nulli, giochi senza rallentamenti o lag e un uso maggiore di servizi cloud. Inoltre sarà più facile sfruttare esperienze virtuali come VR e AR, grazie alla latenza bassissima portata dalla velocità simile alla fibra del 5G.

Qualcomm annuncia un nuovo modem 5G

Aziende come Xiaomi e la stessa Asus si dicono entusiaste per l’annuncio di Qualcomm e nello stesso tempo pronte a sfruttare queste collaborazioni con l’azienda per creare prodotti al passo con i tempi e correlate ai prodotti Snapdragon.
La compagnia tuttofare cinese ha già come obiettivo l’approfondimento del mondo dell’Internt of Thing con nuovi prodotti di domotica, ma soprattutto smartphone che potranno navigare alla velocità della luce.

Leggi anche:  ASUS Zenfone 5 sarà ufficialmente presentato il 27 febbraio con queste novità

Il 2018 quindi porrà le basi per questa nuova tecnologia. L’azienda statunitense mostrerà alcuni test al MWC 2018 di Barcellona, anticipando dei risultati di addirittura diversi gigabit al secondo, cose impensabili fino ad un anno fa.

Vari operatori telefonici poi potranno già iniziare a sfruttare questo modem e tra i più famosi troviamo AT&T, Vodafone, Orange e Verizon.

Nella nostra penisola sappiamo bene come in fatto di rete non siamo messi benissimo ed è per questo che Vodafone in collaborazione con OpenFiber, dopo aver vinto il bando per i test della rete 5G, inizierà già tra poco ad effettuare delle prove principalmente su Milano.

Vedremo se il 2018 porterà i suoi frutti in questo campo, prima della vera e propria rivoluzione di tutto il settore tecnologico.
Questa rete ultra veloce dovrà espandersi e rendere possibile la connessione alla maggior parte della gente, per permettere di eliminare fastidiosi tempi di caricamento e latenze. Inoltre, più si espanderà la rete 5G più alcune cose saranno meno costose, come i vari servizi di cloud che garantiranno scambi di dati fulminei.