Android, 3 App del Play Store che dovete cancellare subito dal vostro smartphone

Android è chiaramente la piattaforma software più usata dalle persone che ad oggi posseggono un qualsiasi smartphone o tablet. Infatti, come tutti ben sanno, la diretta concorrente Apple viene battuta ogni mese nelle statistiche.

Tale defezione da parte del colosso americano è ovviamente scontata, visto che iOS gira solo su un numero ristretto di dispositivi prodotti dall’azienda. Android infatti produce molti più modelli sia di smartphone che di tablet, così come tante app e giochi che però non sempre sono sicuri e utili al sistema.

Android spesso riserva incertezze: ecco le 3 applicazioni da ignorare e cancellare

Il noto sistema operativo, contrassegnato fin dall’inizio dal caratteristico robottino verde, affida tutti i suoi contenuti ad un market molto conosciuto. Ovviamente molti di voi avranno capito che si tratta del Play Store, soluzione ideata da Google per app e giochi scaricabili.

Proprio in quest’area che trovate in bella mostra su tutti i dispositivi Android, potrete trovare tutto ciò che vi serve, ma state molto attenti. Non tutte le applicazioni spesso sono affidabili, per un motivo o per un altro.

La prima in assoluto che vi consigliamo di cancellare dal vostro smartphone è certamente Facebook. In molti storceranno il naso di sicuro ma, come dimostrano alcuni test condotti da più esperti, la nota applicazione risucchia batteria in quantità industriale. Per avere più o meno la stessa esperienza d’uso ma prestazioni migliori potreste usare Facebook Lite. 

La seconda applicazione che crea problemi al sistema è incredibilmente Clean Master. Questa, promettendo la pulizia e protezione del dispositivo, non fa altro che far finta di svolgere alcune operazioni, chiudendo addirittura processi importanti per liberare RAM.

La terza app che vi consigliamo di ignorare o, se già la avete, di disinstallare, è Free Mp3 Download. Ovviamente, così come tutte le altre applicazioni per scaricare musica gratis, è illegale ed inoltre nasconde nelle sue pubblicità tantissimi abbonamenti a pagamento. Restate dunque molto attenti e non fatevi cogliere in castagna.