Vodafone sta per tornare alla fatturazione mensile e, come era logico pensare, i prezzi seguiranno una parabola ascendente, ovvero aumenteranno in tutte le offerte. Questa non è una novità, ormai lo sappiamo, ma una brutta notizia si nasconde nell’ombra e riguarda tutti gli abbonati.

Con la fine di Marzo (in particolare il 25) Vodafone ha deciso di tornare effettivamente alla fatturazione mensile, le bollette arriveranno ogni 31 giorni e non più ogni 28 giorni (come accade ancora adesso).

Vodafone: offerte in aumento per gli abbonati, ma con una brutta notizia

La situazione era altamente prevedibile, in pochi si erano illusi che le offerte non sarebbero cambiate di prezzo, seppur le aziende già stiano guadagnando oltre 1 miliardo di dollari con gli aumenti del 2017.

Nessuno, però, si sarebbe aspettato di vedere TIM, Wind e TRE aumentare i bundle delle varie promozioni. Come discusso in altri articoli, infatti, le suddette aumenteranno di circa l’8,6% i prezzi, ma allo stesso tempo forniranno contenuti aggiuntivi. Per Wind, ad esempio, si parla di circa il 10% di minuti e Giga in più rispetto a quanto offerto oggi.

Vodafone, dal canto suo, ha deciso di proseguire spedita per la propria strada. Dal 25 Marzo le offerte costeranno l’8,6% in più al mese (sebbene annualmente pagheremo esattamente lo stesso), ma non ci saranno aumenti di Giga e Minuti.

Dal mese di Aprile, quindi, se fino ad oggi pagavate 10 euro per avere 1000 minuti, 1000 SMS e 10 Giga, pagherete 10,86 euro ed avrete esattamente gli stessi contenuti. Questa è la brutta notizia che attende tutti gli abbonati a Vodafone.