fastweb fibraLa fibra ottica si sta spargendo a macchia d’olio ormai in tutta Italia e sempre più compagnie si preoccupano di ampliare la loro presenza con questa tecnologia in più città possibili. La Fastweb è stata tra le compagnie pioniere che per prime hanno investito nella creazione delle infrastrutture necessaria per la fibra ottica.

La fibra ottica non è altro che una tecnologia che prevede l’utilizzo di fili sottilissimi (spessi come dei capelli), trasparenti composto di fibra di vetro o polimeri plastici rivestiti poi da una guaina di plastica. Il vantaggio della fibra rispetto alle già esistenti linee è che è in grado di trasportare informazioni in un numero maggiore in un tempo minore.

Quindi la connessione con fibra riesce ad avere prestazioni molto più elevate. Inoltre i cavi in fibra ottica sono molto più leggeri e flessibili dei cavi normali, ecco perché sono meno soggetti ai disturbi elettromagnetici, quindi la connessione risulta molto più fluida oltre che più veloce. Si può dunque affermare che la connessione che sfrutta le infrastrutture in fribra ottica ha delle performance di gran lunga superiori rispetto alla vecchia tecnologia che prevedeva l’utilizzo di cavi in rame, sia in termini di velocità che in termini di qualità della trasmissione dei dati e delle informazioni. Quindi a fibra ottica è destinata a sostituire totalmente tutte le vecchie infratture con i doppini in rame.

La compagnia telefonica ha davvero tantissimi abbonati non solo di rete fissa, ma anche di rete mobile. Infatti gli abbonati Fastweb alla rete fissa sono circa 2.451.000, mentre gli abbonati Fastweb alla rete mobile sono poco meno della metà, ossia 1.065.000.

Fastweb: 13 mln di abitazioni coperte in fibra FTTC o FTTH

Ma da quando Fastweb ha intrapreso la sua espansione con la fibra ottica sono davvero tantissimi gli abbonati Fastweb che hanno deciso di convertire il loro contratto ADSL in contratto per Fibra.

Nello specifico la compagnia telefonica ha affermato di arrivare con la fibra sia FTTC che FTTH ben 13 milioni di case in ben 1000 città italiane. In particolare la connessione FTTC (Fiber to the Cabinet) garantisce la connessione a banda larga solo fino alla cabina più vicina alla residenza che richiede il passaggio alla fibra. Mentre la connessione FTTH (Fiber to the Home) sta ad indicare una connessione con collegamenti in fibra ottica sia fino alla cabina più vicina all’utente che dalla cabina alla residenza dell’utente.

Naturalmente questa seconda tipologia di connessione garantisce maggiori prestazioni poiché si hanno i vantaggi della fibra ottica senza dispersioni. Ma se il domicilio dell’utente dista non troppo dalla cabina non c’è da preoccuparsi, si avranno comunque prestazioni ottime anche solo con una connessione FTTC.

Da non trascurare l’impegno che Fastweb sta mettendo per migliorare e ampliare la rete di access point Wi-Fi che insieme al servizio di Wow-Fi formano una rete davvero fittissima con una copertura molto estesa.