OnePlus
OnePlus

Ieri gli appassionati di telefonia sono andati in fermento alla notizia che OnePlus potrebbe essere al lavoro sul successore dello smartphone uscito nel 2015, OnePlus X. Tuttavia, quest’oggi, martedì 6 febbraio, solo un giorno dopo questa “fuga di notizie” la compagnia si è prodigata nel dissipare la voce. Il portavoce ha addirittura additato il tutto come fake news.

Il non OnePlus X2

A quanto era comparso nei rumors di ieri, che tra l’altro citava una persona con conoscenze precise sui piani della compagnia cinese, il OnePlus X2 avrebbe probabilmente un display da 5,5 pollici. Il processore doveva essere un’ormai vecchio Qualcomm Snapdragon 835 con affianco 4 GB di RAM e 32 GB o 64 GB di memoria interna. La telecamera era stata immaginata come una da 16 MP con funzionalità di sblocco visivo. La batteria che alimenta il tutto era stata pensata di 3.000 mAh. Come ciliegina sulla torta per far impazzire gli amanti degli smartphone è stato detto che il prezzo sarebbe stato di appena 250 dollari.

Come appena detto, il prezzo collegato a queste presunte specifiche hardware ha fatto alzare le sopracciglia. Anche i dispositivi del 2017, OnePlus 5 e 5T, dispongono dello stesso processore Snapdragon. Considerando che i due telefoni stanno vendendo bene viene difficile pensare che la compagnia abbia un surplus di processori Qualcomm tanto da svenderli. Un altro punto che relega ancora di più questa notizia come finta è il fatto che prima di questa non c’erano notizie su un possibile riavvio della serie X da parte di OnePlus.

Giusto per sfatare completamente la notizia è intervenuto anche il co-fondatore della compagnia, Carl Pei. Attraverso Twitter ha definito la notizia come falsa, ma non si è limitato a questo. Ha definito le fake news come un serio pericolo per tutti e per la società stessa e ha chiesto a tutti di fare la propria parte per fermarle.