WhatsApp: tutti gli utenti Wind, TIM, Vodafone e 3 ricevono una multa da 270 euro

Oggigiorno, gran parte della popolazione mondiale deve a WhatsApp la possibilità di comunicare con amici, parenti ecc. senza pagare nulla. La nota applicazione, che ha praticamente aperto una nuova era, è infatti ormai indispensabile per tutti.

Ciononostante questa spesso, oltre ai vari vantaggi offerti, presenta alle persone alcune problematiche che si rivelano puntualmente molto serie. Infatti, come da alcune ore a questa parte, gli utenti starebbero lamentando una situazione abbastanza scabrosa.

WhatsApp impone una multa da 270 euro a tutti i TIM, Vodafone, Wind e 3: cosa succede?

Come avrebbero riferito tante persone che fanno largo utilizzo di WhatsApp, nelle ultime ore starebbe arrivando a molti utenti un messaggio terribile. Questo parlerebbe di una multa da pagare dal valore estremamente elevato per tutti.

Infatti la sanzione ammonterebbe a circa 270 euro e, come recita il messaggio di testo, verrebbe comminata per via di alcune violazioni della privacy. Ovviamente non ci sono altre precisazioni, e la ragione è molto semplice: si tratta di una truffa.

Questa ha infatti lo scopo di spaventare gli utenti, i quali useranno il link che viene fornito verso le righe finali del messaggio. Mediante quest’URL, gli utenti potranno recarsi ad una pagina per verificare se sono stati colpiti dalla multa.

Nel apposito box che comparirà potrà essere inserito il numero di telefono dell’utenti Wind, TIM, Vodafone o 3. In questo modo si verificherà se la multa è arrivata per il cliente o no, o almeno questo è quello che spiega il messaggio.

Ovviamente, oltre alla multa fasulla, manco in questo caso c’è del vero, dato che inserendo il proprio numero si attiveranno degli abbonamenti che scaleranno il credito residuo. State dunque molto attenti e non fidatevi di tali buffonate.