Sky: è guerra a Mediaset Premium, regalo per tutti e metodi per vedere GratisSky perde tutto, con una mossa a sorpresa gli spagnoli di MediaPro si aggiudicano i diritti TV per la prossima stagione di Serie A. L’offerta da 1 miliardo 50 milioni e mille euro ha superato la base d’asta, la Lega Calcio è d’accordo e li assegna alla concorrenza.

I milioni di abbonati alla nota pay TV satellitare resteranno decisamente delusi nello scoprire che Sky potrebbe non garantire la visione della Serie A del prossimo anno.

Tutto ruota attorno all’assegnazione dei diritti TV per la trasmissione delle partite via satellite. Il 22 Gennaio scorso sono state aperte le buste, presentate da Sky e Mediaset Premium, per ottenere la possibilità di trasmettere via satellite e digitale terrestre tutte le partite in oggetto.

La Lega Calcio sperava di incassare almeno 1’050 milioni di euro, ma le offerte complessive si sono fermate a soli 762 milioni. Una cifra decisamente troppo bassa che, ad oggi, non garantisce la visione della Serie A sui canali delle aziende sopracitate.

Sky, una sorpresa terribile per tutti gli abbonati a Sky Sport

Una nuova riunione c’è stata il 27 Gennaio, ma nemmeno in questa occasione sono riusciti a superare, nel complessivo, la base d’asta imposta dalla lega. Di conseguenza sono iniziate le contrattazioni con alcuni intermediari, come ad esempio MediaPro (che si occupa anche della Liga Spagnola).

Leggi anche:  Sky ha bisogno dei clienti per sconfiggere Mediaset Premium, sconti del 50% per tutti

Oggi, una mossa davvero a sorpresa. In una nuova riunione sono state aperte le buste per il triennio 2018-2021 MediaPro si è aggiudicata i diritti delle partite di calcio della Serie A TIM con una cifra di 1 miliardo, 50 milioni e 1000 euro. La notizia è sconvolgente, tutte le partite potranno essere trasmesse su ogni piattaforma.

Sky, però, non ci sta e diffida la Lega Calcio dall’aggiudicare i diritti a MediaPro. Secondo la pay TV di Murdoch l’offerta è da ritenersi inammissibile, ma tutto resta ancora sospeso.

Il rischio, quindi è che cada tutto nelle mani di MediaProSky continuerà a trasmettere le immagini, ma la redazione sarà dell’azienda spagnola.