Vidonn F1
Vidonn F1, la nostra recensione

IperGo Vidonn F1 sono un paio di cuffie a conduzione ossea. Sì avete letto proprio bene: “conduzione ossea”. Sì esatto, proprio come quelle utilizzate da Robert Langdon nell’ultimo capolavoro di Dan Brown “Origin”. Il dispositivo funziona piuttosto bene, anche se la tecnologia è ancora un po’ acerba.

Vidonn F1: confezione

Vidonn F1All’interno della confezione è possibile osservare:

  • cuffie;
  • foglio d’istruzioni e garanzia;
  • cavetto USB to micro-USB 2.0 per la ricarica;
  • tappini per le orecchie.

Materiali e design

Vidonn F1Il prodotto in questione è molto interessante, se non altro per l’innovatività offerta. Le cuffie, infatti, permettono la riproduzione sonora mediante conduzione ossea, una tecnologia futuristica. Il design è piuttosto minimal, ma comunque i materiali sono buoni e l’aspetto finale non sfigura. Tuttavia è da segnalare una leggera “scomodità” nell’utilizzo quotidiano, soprattutto perché il posizionamento vicino al collo e vicino al padiglione auricolare non è dei migliori. Le dimensioni sono comunque molto contenute e pari a 130 x 115 x 65 mm per un peso di soli 38 grammi.

Qualità del suono e semplicità d’uso

Vidonn F1

A livello sonoro, queste cuffie non sono di certo il “non plus ultra” del mercato. Come accennato in precedenza, la tecnologia utilizzata è ancora un po’ acerba. Pertanto, la qualità effettiva del suono ne risente e vi è una carenza di profondità di bassi e pulizia del suono in generale. Il raggio di azione è in linea con gli altri competitors sul mercato, ossia pari a 10 metri senza barriere. Insonorizzazione, naturalmente, assente del tutto. Lo scopo del dispositivo, infatti, è di lasciare “libero” il padiglione auricolare per permettere l’ascolto dei suoni (e rumori) esterni.

Impedenza: 8Ω+-15%

Frequenza: 20-20 KHz

La semplicità nell’utilizzo quotidiano è buona. Connettere il device al proprio smartphone, tablet o PC dotato di connettività Bluetooth è semplice ed immediato. Qualche problema iniziale lo si riscontra nel capire come posizionare per bene le cuffie, ma è naturale. Con il tempo ci si abitua facilmente. Attraverso la pressione prolungata dei tasti volumi è possibile cambiare brano musicale. La compatibilità con i dispositivi dotati di connettività Bluetooth è assicurata, con qualsiasi OS (Android, iOS, Windows, ecc.).

Batteria, autonomia ed ulteriori specifiche

L’autonomia è risultata poco più che sufficiente. Con 2 ore di ricarica (tempo massimo di ricarica) è possibile riprodurre musica per circa 6 ore o in alternativa parlare al telefono per circa 3 ore. Nello specifico la batteria integrata è da 180 mAh. Lo stand-by dichiarato dall’azienda è di 240 ore. Presente anche la certificazione IP55, ossia protezione contro l’accesso di polvere o un filo sottile e contro gli schizzi d’acqua.

colori disponibili, infine, sono il grigio scuro, il grigio-giallo ed il grigio-blu.

Conclusioni

Al giorno d’oggi vi sono tanti prodotti del genere che offrono una buona qualità ad un buon prezzo (costano circa 84 euro su Amazon). Queste cuffie Vidonn, purtroppo, non offrono né l’una né l’altra. Tuttavia, la tecnologia è rivoluzionaria e garantirà importanti sbocchi futuri. Se volete fare bella figura con i vostri amici e vantarvi che per primi avete “messo le mani” su un prodotto così tanto futuristico o, più semplicemente, volete assomigliare ad un agente 007 o al mitico professore Robert Langdon, queste cuffie rivoluzionarie fanno al caso vostro!

IperGo Vidonn F1

84 euro
IperGo Vidonn F1
6.3

Materiali e design

7.0 /10

Audio

6.0 /10

Praticità

6.5 /10

Prezzo

5.5 /10

Batteria

6.5 /10

Pro

  • Futuristiche
  • IP55

Contro

  • Prezzo
  • Qualità sonora