spiare facebookFacebook ha pubblicato questo martedì i risultati finanziari del quarto trimestre del 2017. Pare che la piattaforma abbia registrato entrate record, nonostante la crescita più lenta degli utenti iscritti.

Nello specifico, il fatturato dell’azienda ammonta a 12,97 miliardi di dollari e consente un guadagno netto di oltre 4,2 miliardi. Per quanto riguarda il numero di utenti attivi mensili, sono 2,13 miliardi, con un aumento di 3,39 punti percentuali su base annua. Il pubblico mensile compensa parzialmente la crescita più lenta del previsto degli utenti giornalieri.

“La mancanza di risultati migliori per quanto riguarda i nuovi utenti e quelli attivi è principalmente attribuita ai cambiamenti del servizio”, ha affermato l’amministratore delegato Mark Zuckerberg. Con tali dichiarazioni si fa riferimento alla battaglia di Facebook contro le “false notizie” e l’eliminazione dei post degli editori per spostare il focus sugli amici.

Facebook ha 1,4 miliardi di persone che si collegano alla piattaforma ogni 24 ore.

La pubblicità tramite annunci rappresenta l’89% del fatturato di Facebook. Resta da vedere se la crescente dipendenza di Facebook dalle pubblicità spingerà alcuni analisti a preoccuparsi della sua sostenibilità. Le entrate pubblicitarie dell’azienda nel 2016 sono state un po’ diversificate, sebbene l’84% di esse sia ancora attribuito ai dispositivi mobile.

Leggi anche:  Facebook Messenger, ecco come recuperare le conversazioni

La forte crescita di Facebook nel segmento del marketing online è stata seguita anche da una maggiore espansione della forza lavoro, superiore del 47% rispetto all’anno precedente, pari a 25.105 dipendenti in totale.

Le azioni della società sono rimaste sostanzialmente invariate in seguito alla pubblicazione dei risultati, nonostante abbiano subito un calo di breve durata nel trading after-hours. Traendone delle conclusioni, la maggior parte degli analisti è soddisfatta del tasso di coinvolgimento del social. Però, va sottolineato che il rinnovo di News Feed e le relative modifiche hanno ridotto la quantità di tempo che gli utenti passano sul social di 50 milioni di ore al giorno. Indipendentemente da ciò, il 66% degli utenti mensili di Facebook accede alla piattaforma almeno una volta ogni 24 ore. Tale metrica è in gran parte invariata dal 2015, indicando un alto livello di tolleranza da parte dell’utenza per le modifiche spesso non gradite.