Xiaomi Mi A1

Xiaomi è sempre stata piuttosto lenta nel rilasciare i sorgenti del kernel dei suoi device. In occasione del lancio di Mi MIX 2 in India nel mese di ottobre 2017, la società aveva dichiarato che avrebbe rilascerà i sorgenti del kernel entro tre mesi dalla presentazione del dispositivo; stesso discorso per Xiaomi Mi A1, il primo dispositivo Android One del brand cinese.

Data la partnership con Google nella realizzazione dello smartphone, era lecito aspettarsi una rapida pubblicazione dei sorgenti del kernel. Tuttavia, il produttore non ha rispettato le tempistiche imposte dall’Open Source, ed ha pubblicato (finalmente) solo ieri i sorgenti – dopo ben 4 mesi di ritardo.

Sebbene abbia aggiornato tempestivamente ad Oreo lo Xiaomi Mi A1, rispettando quindi le promesse fatte in sede di presentazione, è deludente scoprire che i sorgenti sono quelli di Nougat.

Avere un accesso anticipato al codice sorgente di Android consente agli sviluppatori di creare software ad hoc per il singolo device. Dal momento che il codice sorgente è stato pubblicato con un tale ritardo, lo smartphone potrebbe non essere più così allettante per i cuochi di Custom ROM, anche tenendo presente il – grave – scoglio del sistema a doppia partizione implementato da Google.

Il seguente link vi consentirà di scaricare i sorgenti del kernel da GitHub, qualora foste interessati.