Apple e i progetti sulla realtà aumentata
Apple e i progetti sulla realtà aumentata

La realtà aumentata sta diventando sempre più un centro di sviluppo per moltissime aziende che progettano applicazioni e non. Anche durante la WWDC 2017 Apple ha annunciato ARKit, uno strumento per la creazione delle app in realtà aumentata che è compatibile con il sistema operativo iOS.

Questo nuovo sistema di realtà aumentata lo possiamo trovare per esempio nei nuovi iPhone 8 e 8 Plus e nel top di gamma iPhone X anche se, i dispositivi meno recenti non se la cavano affatto male.

Ecco i due progetti di Apple per la realtà aumentata

Nel mese di giugno scorso, durante la WWDC 2017, Apple ha presentato ARKit 1.5, una versione migliorata dell’omonimo tool già presente sul sistema iOS. Grazie a questo strumento, sarà possibile utilizzare la fotocamera dei dispositivi con iOS per riconoscere immagini, oggetti.

Il primo progetto con ARKit è di Mohammad Azam che è riuscito a “nascondere” dietro i poster di alcuni film famosi, i relativi trailer. Questo è un concetto molto simile a quello dei codice QR, se inquadrati rilasciano un messaggio che può essere un sito, un’immagine o un file. O ancora, è riuscito a proiettare un orologio in una stanza. Come potete vedere dal filmato qui sotto.

Un altro progetto è quello di Tim Field che, grazie alla realtà aumentata, la fotocamera dello smartphone è in grado di riconoscere superfici orizzontali, verticali o irregolari. Tutto questo procedimento avviene in maniera istantanea solamente inquadrando l’ambiente che ci circonda.

Apple sembra quindi puntare molto sulla realtà aumentata e speriamo che, con il passare del tempo, altri sviluppatori vogliano adottarla nelle proprie applicazioni.