Ve ne abbiamo parlato un paio di giorni fa, ed ora sono ufficiali: ci riferiamo, ovviamente, a Xiaomi Mi Box 4 e Mi Box 4c, i quali vanno a prendere il posto del tanto apprezzato TV-Box Mi Box 3.

I due nuovi Box-TV del produttore cinese supportano ora la riproduzione video 4K HDR, ed entrambi sono dotati di interfaccia PatchWall basata sull’Intelligenza Artificiale, e già disponibile su Mi Box 3s e Mi Box 3c. L’interfaccia PatchWall, essenzialmente, apprende le abitudini dell’utente, al fine di proporre contenuti mirati alle nostre esigenze e gusti.

Xiaomi Mi Box 4 e Mi Box 4c

Xiaomi Mi Box 4 e Mi Box 4cI Mi Box 4 saranno affiancati da un telecomando provvisto di microfono, così da poter fruire dei comandi vocali, anch’essi basati su AI.

Mi Touch‘ sostituisce i tasti di navigazione sul telecomando, ma solo su Mi Box 4, poichè la versione 4c sarà dotata di un telecomando standard. Detto questo, diamo ora uno sguardo a quello che questi due dispositivi hanno da offrire.

Xiaomi Mi Box 4, specifiche tecniche

Il device è in grado di riprodurre video 4K HDR a 60fps. È basato sulla piattaforma Amlogic S905L 64 bit quad-core con clock a 1,5 GHz, coadiuvata da 2GB di RAM e 8GB di storage. Audio certificato Dolby Digital Plus + DTS, come sui Mi Notebook.

Lato connettività troviamo una Wi-Fi 802.11 b / g / ne, Bluetooth 4.1+ EDR, porte HDMI 2.0a, USB 2.0 e jack da 3,5 mm per le cuffie. Xiaomi Mi Box 4 supporta anche la tecnologia HDR10, qualora ve lo stiate chiedendo.

Xiaomi Mi Box 4c, specifiche tecniche

Xiaomi Mi Box 4c supporta la riproduzione di filmati 4K HDR a 60fps, mentre il chip è un Amlogic a 64 bit quad-core con clock a 1,5 GHz, coadiuvato da 1GB di RAM e 8GB di storage; l’audio, a differenza della variante top, è solo DTS-HD. Troviamo una Wi-Fi 802.11 b / g / n e l medesime porte di Mi Box 4.

Prezzi e conclusioni

Xiaomi Mi Box 4 è proposto ad un prezzo di 349 yuan (55 dollari al cambio), mentre Mi Box 4c costerà 249 Yuan (40 dollari al cambio). Attualmente, i due dispositivi elettronici possono essere acquistati solo in Cina a partire dal 1o febbraio. Probabilmente Xiaomi rilascerà presto le versioni internazionali dei due Box, dotati di piattaforma software Android TV, dunque vi consigliamo di attendere la loro presentazione.