Ethereum schede videoCome tutti sapranno, Nvidia è l’azienda costruttrice dei processori grafici, impiegati per la costruzione delle cosiddette schede video. Questi oggetti, servono, per chi non lo sapesse, per alleggerire il lavoro del processore, durante l’avvio di applicazioni, come giochi o software di grafica. Inoltre oggi giorno, questi mezzi, non sono usati solamente per questi scopi, ma grazie alla loro potenza, vengono realizzati dei dispositivi che consento effettuare un’operazione di Mining.

Il Mining innanzitutto è un’attivata che consente, in base alla potenza del proprio calcolatore, di guadagnare delle cripto monete, ovvero dei Bitcoin. Quindi diciamo che per poter “trovare” più monete, è necessario aumentare la propria potenza di calcolo, e per farlo è necessario uno acquistare più di due schede grafiche e per lo più, esse devono essere tutte dello stesso tipo e sopratutto devono essere abbastanza potenti.

In base a quanto detto, in questo periodo, si sono verificati dei problemi a livello di giacenze. Infatti molti giocatori, i quali dovevano effettuare un upgradedel proprio computer, si sono trovati in una situazione al quanto spiacevole. Infatti anche l’azienda, come ha affermato, questi prodotti devono essere vendute in primis ai video giocatori e non hai cosiddetti miner.

Con questa affermazione, l’azienda di Nvidia, ha attuato dei provvedimenti per evitare tutto ciò. Però in un primo tempo non è che sono state molte le voci favorevoli. Perché questo? Perché praticamente, il provvedimento preso da Nvidia è stato in primis quello di aumentare il prezzo delle schede grafiche, e questo diciamo risulta essere la cosa più sfavorevole.

Leggi anche:  Criptovalute, milioni di dollari in Ethereum sono a rischio di essere hackerati

Schede video scarse per il gaming a causa del mining

Oltre a questo provvedimento, risulta che l’azienda abbia invitato a tutti i propri rivenditori, di effettuare dei controlli durante la vendita. Ovvero di limitare i pezzi vendibili per utenti. Con questo provvedimento si capisce che d’ora in avanti ogni singolo utente potrà acquistare solamente due Schede Video, diciamo che due schede video per utente risultano essere un’ottima configurazione per dei giocatori. Però, per ora, molti rivenditori possono anche rifiutarsi di attuare questo provvedimento.

Quindi non è obbligatorio limitare le vendite per un singolo utente. Oltre a questo provvedimento che riguardava esclusivamente i rivenditori, anche sul sito ufficiale di Nvidia, sono state addottate le stesse normative, ovvero di regolare l’acquisto di schede video per ogni singolo utente. Però come possiamo capire, queste non risultano essere dei ottimi provvedimenti in quanto vi è sempre la possibilità di acquistare più di due schede video.

Quindi in una prima analisi queste non risultano essere dei provvedimenti che riescono a risolvere tale problema, però possiamo dire che le stesse aziende produttrici, sono al lavoro per trovare ed attuare dei provvedimenti migliori per evitare il problema delle giacenze.

Quindi per ora, tutti gli utenti che intendono acquistare dei prodotti per il Mining, non sarà facile come prima. Mentre per i giocatori, l’unico problema che hanno è quello relativo all’aumento dei prezzi di questi prodotti.